Civitanova: CNA chiede una tassa rifiuti più equa

Civitanova: CNA chiede una tassa rifiuti più equa

Una delegazione di CNA ha incontrato l’amministrazione comunale di Civitanova Marche per chiedere modifiche nella definizione della tariffa per gli artigiani.

Una delegazione di CNA, composta da Clotilde Beddini responsabile della sede di Civitanova Marche e dal presidente zonale Carlo D’Angelo, ha incontrato l’amministrazione comunale con alcune proposte concrete finalizzate ad una nuova e migliore definizione della TARI per le attività manifatturiere.

La proposta, presentata all’assessore Fausto Troiani, ha come primo obiettivo quello di migliorare il sistema di raccolta: i delegati CNA hanno quindi chiesto che fosse il Cosmari il soggetto incaricato della raccolta dei rifiuti speciali assimilati agli urbani.

Questo provvedimento eviterebbe la frammentazione nella raccolta di questa tipologia di rifiuti e, allo stesso tempo, ridurrebbe i costi di smaltimento per l’impresa.

Agli imprenditori che volessero continuare a smaltire rifiuti tramite ditte private, con una piccola modifica al regolamento, si potrebbero riconoscere agevolazioni o almeno sconti sulla tariffa calcolati sulla base dei reali conferimenti effettuati.

L’Amministrazione comunale di Civitanova si è detta favorevole ad accogliere le proposte e ad eliminare tutte le disparità che possono essersi create tra le diverse categorie. L’assessore, inoltre, si è impegnato a coinvolgere le associazioni di categoria nel tavolo che porterà al ricalcolo della tassa dei rifiuti, riforma annunciata per l’anno prossimo.

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA