CNA SU RIFORMA DEGLI APPALTI: FACILITARE L’ACCESSO ALLE PMI

La discussione in Parlamento sulla riforma degli appalti, che ha come riferimento la Legge Delega di attuazione delle direttive europee, dev’essere l’occasione per eliminare discriminazioni e storture che da anni danneggiano le piccole imprese.

Lo ha affermato, a nome della CNA, il Vicepresidente Mauro Cassani che ieri ha incontrato alla Camera dei Deputati una rappresentanza del gruppo Pd.

Il primo, ineludibile intervento, ha spiegato Cassani, è una nuova e più incisiva regolamentazione che favorisca la suddivisione in lotti dei maxi-appalti rafforzando il principio, fondamentale, dell’accesso agli appalti pubblici delle piccole imprese.

Nonostante le raccomandazioni dell’Europa, e le richieste delle associazioni delle piccole imprese, l’Italia va in controtendenza. Anche  l’ Anac (l’Autorità nazionale anticorruzione) nella relazione annuale scrive che che “il contesto generale seguita a non essere favorevole alla partecipazione delle micro e piccole imprese”. Una situazione ormai insostenibile per le piccole imprese, ha denunciato Cassani, condannate a lavorare quasi ovunque in subappalto.

Bisogna evitare, inoltre, per la CNA, l’inserimento, attraverso la formula passepartout della clausola sociale, di discriminazioni nell’applicazione di contratti collettivi sottoscritti da soggetti pienamente legittimati.

Altro aspetto importante sottovalutato nella Delega, sottolinea la CNA, sono le aggregazioni fra imprese. Pur essendo esplicitamente richiamata nello “Statuto delle imprese” la necessità di “semplificare l’accesso agli appalti delle aggregazioni tra micro, piccole e medie imprese”, nel disegno di legge delega manca proprio il richiamo alle forme aggregate, che spesso rappresentano l’unico strumento per le piccole imprese per partecipare agli appalti. Per la Cna è una lacuna da colmare al più presto.

All’incontro con il gruppo Pd della Camera ha partecipato una delegazione della CNA formata da Rinaldo Incerpi, Presidente CNA Costruzioni; Francesco Gennarielli, Portavoce CNA Imprese di Pulizie; Mario Pagani, Responsabile Dipartimento Politiche Industriali CNA; Mario Turco, Responsabile CNA Costruzioni; Ferdinando De Rose, CNA Costruzioni; Antonella Grasso, Coordinatrice CNA Servizi alla Comunità; Guido Pesaro, Responsabile CNA Installazione e Impianti; Marco Capozi, Responsabile Relazioni Istituzionali CNA e Elena Grazioli, Ufficio Legislativo CNA.

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA