Archivi per la Categoria: News

RINVIO AL 1 GENNAIO 2019 DELL’OBBLIGO DI FATTURA ELETTRONICA PER DOCUMENTARE ACQUISTO CARBURANTI

RINVIO AL 1 GENNAIO 2019 DELL’OBBLIGO DI FATTURA ELETTRONICA PER DOCUMENTARE ACQUISTO CARBURANTI

Con uno specifico DL, il Governo ha disposto il rinvio al 1 gennaio 2019 della fattura elettronica per acquisto carburanti.
La nuova e-fattura diventerà obbligatoria anche per i carburanti a partire dal 2019 ma fino a tale data sarà in vigore il doppio binario di cartaceo ed elettronico, grazie alla proroga della scheda carburante, precedentemente abolita a partire dal 1° luglio 2018 per effetto delle novità introdotte in Legge di Bilancio.
In attesa della pubblicazione del DL in Gazzetta Ufficiale, si legge nel comunicato stampa di Palazzo Chigi:

In particolare, il provvedimento rinvia al 1° gennaio 2019 l’entrata in vigore dell’obbligo, previsto dalla legge di bilancio 2018 (legge 27 dicembre 2017, n. 205), della fatturazione elettronica per la vendita di carburante a soggetti titolari di partita IVA presso gli impianti stradali di distribuzione, in modo da uniformarlo a quanto previsto dalla normativa generale sulla fatturazione elettronica tra privati”.

A breve i nuovi aggiornamenti, intanto ricordiamo che CNA Fita, mentre perseguiva il rinvio della scadenza, parallelamente ha attivato specifiche convenzioni, estendendo in particolare quella con BIM DKV già in essere per la riduzione dei pedaggi autostradali alla DKV Card, utile per la fatturazione elettronica ed utilizzabile in oltre 7200 stazioni di servizio, comprese le cosiddette “pompe bianche”.

Gli uffici CNA sono a disposizione per ogni chiarimento in merito: CNA Territoriale di Macerata, 0733/27951

RECUPERO ACCISE: PRESENTAZIONE DOMANDE DAL 1° AL 31 LUGLIO

RECUPERO ACCISE: PRESENTAZIONE DOMANDE DAL 1° AL 31 LUGLIO

Sul sito dell’Agenzia Dogane Monopoli è disponibile il software per la compilazione e la stampa delle dichiarazioni dei consumi di gasolio da parte delle imprese di autotrasporto merci al fine di ottenere il recupero accise relativo ai consumi del secondo trimestre 2018.
➢ PRESENTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI – Le dichiarazioni vanno trasmesse tramite il Servizio Telematico Doganale – EDI da parte dei soggetti abilitati; in alternativa è possibile presentare presso l’ufficio doganale competente in base alla sede dell’azienda un supporto informatico contenente la dichiarazione unitamente alla copia cartacea sottoscritta. Il termine per l’adempimento è il 31 luglio prossimo.

➢ SOGGETTI BENEFICIARI – I soggetti che possono usufruire dell’agevolazione in questione sono individuati tra le seguenti attività:
o A) l’attività di trasporto merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate, esercitata da: 1) persone fisiche o giuridiche iscritte nell’albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi; 2) persone fisiche o giuridiche munite della licenza di esercizio dell’autotrasporto di cose in conto proprio e iscritte nell’elenco appositamente istituito; 3) imprese stabilite in altri Stati membri dell’Unione europea, in possesso dei requisiti previsti dalla disciplina dell’Unione europea per l’esercizio della professione di trasportatore di merci su strada.
o B) l’attività di trasporto persone svolta da: 1) enti pubblici o imprese pubbliche locali esercenti l’attività di trasporto di cui al Decreto Legislativo 19 novembre 1997, n. 422, ed alle relative leggi regionali di attuazione; 2) imprese esercenti autoservizi interregionali di competenza statale di cui al Decreto Legislativo 21 novembre 2005, n. 285; 3) imprese esercenti autoservizi di competenza regionale e locale di cui al citato Decreto Legislativo n. 422 del 1997; 5 4) imprese esercenti autoservizi regolari in ambito comunitario di cui al Regolamento (CE) n. 1073/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009.
o C) l’attività di trasporto persone effettuata da enti pubblici o imprese esercenti trasporti a fune in servizio pubblico.

➢ CONSUMI DICHIARABILI – Le istanze da presentare entro la scadenza di ottobre devono riferirsi alle fatture per rifornimento di gasolio aventi data dal 1° aprile e fino al 30 giugno 2018; si sottolinea che eventuali consumi non risultanti dalle fatture non sono ammessi al beneficio. Si rammenta che sono esclusi dal rimborso i consumi relativi a veicoli di peso inferiore a 7,5 tonnellate e, ricordiamo, anche i consumi relativi agli Euro 2 o inferiori.

➢ MISURA DEL RIMBORSO – La misura dello sconto accise per il secondo trimestre 2018 è pari a 214,18 euro per ogni mille litri di gasolio.

➢ FRUIBILITÀ DEL BENEFICIO – Lo sconto spettante può essere usufruito in compensazione dei versamenti tributari e previdenziali effettuati tramite il modello F24, decorsi 60 giorni dalla presentazione della dichiarazione (istituto del silenzio-assenso); il relativo codice tributo è 6740. In alternativa, è possibile chiedere il rimborso in denaro. Si rammenta che, per effetto delle modifiche introdotte dall’art. 61 del D.L. n. 1/2012 sopra menzionato, i crediti sorti con riferimento ai consumi relativi al primo trimestre dell’anno 2018 potranno essere utilizzati in compensazione entro il 31 dicembre 2019. Da tale data decorre il termine, previsto dall’art. 4, comma 3, del D.P.R. n. 277/2000, per la presentazione dell’istanza di rimborso in denaro delle eccedenze non utilizzate in compensazione, la quale dovrà, quindi, essere presentata entro il 30 giugno 2020.
Gli uffici CNA sono a disposizione per ogni chiarimento in merito.

INFO: CNA Territoriale di Macerata, 0733 27951

UTILIZZO CARRELLI ELEVATORI: ISCRIZIONI APERTE PER IL CORSO DI LUGLIO

UTILIZZO CARRELLI ELEVATORI: ISCRIZIONI APERTE PER IL CORSO DI LUGLIO

La CNA organizza i corsi di formazione OBBLIGATORI in Base Accordo Stato Regioni del 21/12/2011. Si ricorda che che la mancata formazione comporta sanzioni da parte degli organi ispettivi.

UTILIZZO CARRELLI ELEVATORI

13 LUGLIO 2018 (parte teorica), ore 14.30
14 LUGLIO 2018 (parte pratica), ore 08.30

Sede del corso: CAST SNC , Strada Valletta Civitanova Marche (MC)

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 12/07/2018 e il suddetto corso avrà luogo al raggiungimento di almeno 15 partecipanti, altrimenti le date potranno subire variazioni.

Per informazioni e iscrizioni: CNA Porto Sant’Elpidio 0734/992746, formazione@cnafermo.it, Massimiliano Felicioni 335/5357011 oppure Andrea Caranfa 329/0607211

NETTO “NO” DELLA CNA DI MACERATA AL NUOVO CENTRO COMMERCIALE. LIGLIANI: MODELLO DI CONSUMO CHE NON CI APPARTIENE

NETTO “NO” DELLA CNA DI MACERATA AL NUOVO CENTRO COMMERCIALE. LIGLIANI: MODELLO DI CONSUMO CHE NON CI APPARTIENE

La CNA Territoriale di Macerata rifiuta nettamente la prospettiva di realizzazione di un nuovo centro commerciale a Piediripa, nell’area Valleverde. Un deciso “no” al sorgere del nuovo centro, che si unisce al coro di grande contrarietà manifestata in questi giorni, sostenuta dalla consistente raccolta firme effettuata nelle ultime ore.

Come CNA – dichiara il Presidente Territoriale Giorgio Liglianiesprimiamo forte preoccupazione per il profilarsi della costruzione di questo centro commerciale. Come è noto, sarebbe un ulteriore centro commerciale, di cui siamo certi che il territorio non senta la necessità. Si tratterebbe di replicare, ancora una volta e in una zona già fortemente popolata di strutture simili, un modello di consumo ancora a vantaggio della grande distribuzione e a discapito delle botteghe, dei piccoli negozi, di un commercio diffuso. Senza dimenticare l’aspetto legato all’ulteriore consumo di suolo ”.

Una posizione, quella dell’associazione di categoria, legata alla delicatissima situazione socio economica, aggravata dal sisma e dalle sue conseguenze: “Riguardo l’utenza potenziale della nuova struttura, il sisma e le dinamiche che ne sono scaturite, l’hanno spostata più che altro verso la costa, per cui è difficile ipotizzare un riscontro reale in termini di affluenza che possa giustificare la realizzazione di un progetto di tale impatto”.

Ligliani ribadisce inoltre che “il modello di consumo che l’esplosione dei centri commerciali favorisce, finisce per penalizzare il commercio di prossimità, l’artigianato e le produzioni di qualità. Oltre ovviamente a contribuire allo svuotamento dei centri storici, uno scenario da scongiurare in maniera netta perché, nel lungo periodo, può mettere a rischio la sopravvivenza, oltre che del commercio, anche delle categorie di artigiani che vivono di manutenzioni dei centri storici stessi”.

Per la CNA di Macerata si tratta di conseguenze molto serie, portate da un paradigma di consumo e di commercio totalmente distante dall’universo produttivo che la nostra associazione di categoria rappresenta.

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA