Archivi per la Categoria: News

CNA esprime forte insoddisfazione nei confronti del Decreto “Sblocca-Cantieri”.

CNA esprime forte insoddisfazione nei confronti del Decreto “Sblocca-Cantieri”.

Nella nota di Piazza Armellini si sottolineano gli aspetti critici e le conseguenze negative dell’atteso provvedimento per le piccole e medie imprese.

“Ci aspettavamo maggiore attenzione per le piccole imprese, che continuano a registrare notevoli difficoltà nell’accedere al mercato degli appalti pubblici. Ma nulla di tutto questo purtroppo si è realizzato. Al Codice degli Appalti sono state addirittura introdotte modifiche peggiorative rispetto a quelle inserite nell’ultima Legge di Bilancio.

Questo provvedimento non è in grado di imprimere la svolta attesa in un settore – quello delle costruzioni – da sempre traino dell’intera economia del nostro Paese, ma che nell’ultimo decennio ha sofferto una crisi molto pesante e, purtroppo, ancora densa di incognite. In particolare continuano a mancare interventi che possano favorire concretamente la suddivisione in lotti dei maxi -appalti e la valorizzazione delle imprese del territorio.

Il legislatore ha manifestato, inoltre, un atteggiamento schizofrenico, che ha disorientato tutti gli operatori. È il caso della riscrittura, per la quarta volta, dell’art. 36 del Codice Appalti, relativo ai contratti sotto soglia che, nell’ultima versione, ha anche eliminato il provvedimento adottato con la Legge di Bilancio 2019, che aveva innalzato a 150mila euro la soglia per l’affidamento diretto, salutato con grande favore dalle piccole imprese.

Ritornando sul tema della suddivisione in lotti, evidenziamo che troppi affidamenti continuano ad avvenire attraverso maxi gare con lotti di importo talmente elevato da escludere di fatto gli artigiani e le piccole imprese. Vanno, dunque, individuati anche strumenti per favorire la partecipazione di artigiani e piccole imprese locali al mercato degli appalti pubblici, garantendo quella vicinanza tra fornitore e Pubblica Amministrazione che agevola gli interventi di manutenzione e assistenza, accelerando la realizzazione di lavori e la fornitura di servizi.

C’è poi la questione dell’aumento del limite di utilizzo del subappalto al 50%. Una decisione che potrebbe premiare le imprese non sufficientemente organizzate, a discapito di quelle in grado di realizzare in proprio le opere commissionate e che non trasferiscono sulle imprese più piccole responsabilità e oneri di cui dovrebbe farsi carico l’aggiudicatario.

Infine, a nostro parere, occorre realizzare su scala provinciale, gli Osservatori degli appalti pubblici di beni e servizi, indispensabili per un attento monitoraggio della qualità, della sicurezza e del corretto svolgimento dei lavori sui territori”.

Nota di CNA nazionale.

Interessanti convenzioni di CNA per l’energia ed i risparmi

Interessanti convenzioni di CNA per l’energia ed i risparmi

Sono stati presentati al pubblico questa settimana due prodotti pensati per tutti gli associati CNA.

Il primo nasce da una collaborazione già in essere da alcuni anni tra la CNA di Macerata ed Hera Comm, fornitore di rilievo nel mercato dell’energy, che oggi si rinnova con un prodotto assai vantaggioso. Una tariffa per i consumi energetici pensata su misura del cliente, cittadino o impresa, e fissa per 30 mesi. In questo momento in cui il mercato libero rende tutto caotico e complesso, è rassicurante poter confidare in una tariffa bassa e certa per almeno due anni e mezzo.

Hera Comm, inoltre, offre tutta una serie di servizi e prodotti accessori, come ad esempio lampadine a led di ultima generazione o termostati intelligenti con controllo da remoto, pagabili anche a rate nella bolletta della luce che, a conti fatti, consente di risparmiare energia spendendo meno.

Altrettanto vantaggiosa l’offerta che CNA Macerata propone in collaborazione con CREVAL Credito Valtellinese, Gruppo Cassa di Risparmio di Fano. Il noto istituto bancario ha lanciato un’offerta per l’apertura di conti deposito ad alta redditività; un prodotto sicuro e garantito dal Fondo Interbancario, sul mercato fino al 30 giugno. Si tratta di un conto deposito protetto, quindi assolutamente non legato a fondi azionari e/o obbligazionari e neanche a polizze assicurative. E’ un deposito con rendita fino al 2,40% che varia in base alla lunghezza del periodo di impegno (massimo fino a 4 anni). Il capitale versato è garantito e può essere ripreso in qualsiasi momento con una veloce pratica di sblocco.

Per informazioni è possibile contattare i nostri uffici per avere il dettaglio delle proposte.

 

Il futuro dell’alta moda sfila a Macerata

Il futuro dell’alta moda sfila a Macerata

Si è svolta in Piazza della Libertà a Macerata la sfilata di moda conclusiva dell’anno scolastico del Liceo Artistico “Cantalamessa”. Quest’anno il tema degli abiti si è ispirato al Bauhaus, istituto tedesco di design, esempio concreto di come l’arte è sinonimo di libertà. Uno stile che ha trasformato concetti e procedure dell’attività artistica e artigianale, contribuendo in maniera determinante alla modernizzazione di questi settori ed al loro inserimento nel mondo della produzione e dell’industria.

Negli originali capi proposti dagli studenti della 5^C del Liceo maceratese, si ritrovano le architetture di Walter Gropius, i “punti, le linee e le superfici” di Wassily Kandinsky, le forme di Paul Klee, lo studio sul colore di Johannes Itten, i costumi di Oskar Schlemmer, le tessiture di Gunta Stolzl.

L’evento è stato occasione per valorizzare la creatività e le competenze degli allievi e per sottolineare l’importanza della collaborazione tra la scuola e le realtà produttive del territorio stesso. CNA Macerata, con la presenza delle rappresentanti di CNA Federmoda (in foto da sinistra Giuliana Bernardoni, Anna Maria Dichiara e Anna Repaci in mezzo ai due conduttori), ha omaggiato due ex studentesse del Liceo, Elena Cingolani e Claudia Mariani, selezionate per la finale del “XXIX Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti –RMI” che l’Associazione artigiana organizza in collaborazione con AltaRoma. Premiati gli abiti più rappresentativi per impatto emozionale, accordi cromatici e studio dei materiali; abiti che potrebbero essere messi subito in produzione perché in linea con la moda attuale.

La serata ha visto un particolare momento di attenzione sul prodotto artigianale locale, con il dono che l’artigiana Laura Salvucci, imprenditrice maceratese e componente della giuria, ha fatto alle ragazze selezionate: il suo cuscino “Prezioso” , colorato ed elegante, ha chiuso la kermesse maceratese sulle eccellenze della moda.

Convegno sull’autotrasporto merci

Convegno sull’autotrasporto merci

Si è svolto alla sala conferenze del Banco Marchigiano di Credito Cooperativo di Civitanova Marche l’interessante convegno sulle prospettive giuridiche legate al settore dell’autotrasporto delle merci.

Organizzato da CNA FITA e dalla facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Macerata, nell’ambito di una più ampia collaborazione tra CNA Macerata e l’ateneo del capoluogo, il convegno ha fatto il punto su molti temi di dibattito che attualmente interessano il settore.

Dalla normativa unionale per accedere alla professione alla normativa sociale, dal trasporto delle merci pericolose al trasporto internazionale, fino al regime sanzionatorio nell’autotrasporto di merci.

Tra i relatori il presidente nazionale CNA FITA Patrizio Ricci (foto). In platea il Direttore CNA Macerata Luciano Ramadori e molti soci del settore dell’autotrasporto.

Platea del convegno su autotrasporto merci
La platea presente al convegno

 

 

Platea del convegno su autotrasporto merci
Il tavolo dei relatori 
Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA