Archivi per la Categoria: Iniziativa

GESTIONE RIFIUTI NON PERICOLOSI. TULLIO: “ATTENDIAMO SOLUZIONI TEMPESTIVE PER I SITI DI STOCCAGGIO”

GESTIONE RIFIUTI NON PERICOLOSI. TULLIO: “ATTENDIAMO SOLUZIONI TEMPESTIVE PER I SITI DI STOCCAGGIO”

Buon riscontro a Trodica di Morrovalle per l’incontro organizzato dalla CNA Territoriale di Macerata sulla gestione dei rifiuti speciali non pericolosi e le problematiche ad essa collegate. Il seminario, è stato fortemente voluto da Gabriele Tullio presidente del direttivo zonale di  Morrovalle – Monte San Giusto, e Carlo D’Angelo, presidente della CNA di Civitanova Marche, a seguito di una serie di incontri che la CNA ha avviato con i Comuni del basso bacino del Chienti, per sensibilizzare le istituzioni locali su un tema che incide pesantemente sulla vita delle imprese.

Il tema è di stringente attualità – commenta il presidente Tullio –  sappiamo bene che i siti di stoccaggio stanno giungendo a saturazione e, al momento, non sono state presentate soluzioni alternative. In caso di completo ingolfamento del sistema, saranno purtroppo le imprese a pagare i costi più alti, che probabilmente lieviteranno in conseguenza delle maggiori distanze da coprire per trasportare i rifiuti speciali fuori dalle Marche o, addirittura, fuori confine. Tra i problemi che si riscontrano adesso – riferisce –  ci sono le divergenze che si riscontrano tra operatori economici dello stesso settore nei regolamenti sui rifiuti applicati in comuni confinanti, specie nelle parti relative all’identificazione delle qualità e quantità degli assimilabili”.

Nel corso dell’incontro Eleonora Cestola, responsabile ambiente di CNA Work, ha fatto il punto sulle normative e gli adempimenti in materia che investono le imprese, informando le aziende sul problema che potrebbe emergere in caso di default e sugli incontri tenuti in Regione, che hanno visto la preoccupata partecipazione di tutte le associazioni di categoria.

Sul tavolo anche le sollecitazioni avanzate dall’AMIS, Associazione che riunisce imprese di gestione dei rifiuti: il presidente AMIS Enrico Iesari, presente a Trodica di Morrovalle, ha illustrato l’iter e i passaggi normativi da affrontare per trovare una soluzione in grado di dare respiro al sistema di gestione.

Nel merito delle questioni sono entrati anche il vicesindaco di Morrovalle Andrea Staffolani, il Sindaco di Monte San Giusto Andrea Gentili e Pierpaolo Borroni, Assessore alle attività produttive del Comune di Civitanova Marche. I tre amministratori hanno seguito i lavori e il dibattito e si sono dimostrati ricettivi rispetto alle preoccupazioni segnalate dalle imprese presenti.

RICERCA, SICUREZZA, LOGISTICA E ALTA FORMAZIONE: CNA FITA E UNIMC FIRMANO PROTOCOLLO D’INTESA

RICERCA, SICUREZZA, LOGISTICA E ALTA FORMAZIONE: CNA FITA E UNIMC FIRMANO PROTOCOLLO D’INTESA

Ricerca, sicurezza stradale, logistica e alta formazione nel settore dell’autotrasporto. Sono questi i temi al centro dell’accordo di collaborazione tra Cna Fita e  Università degli studi di Macerata. Il protocollo è stato sottoscritto mercoledì 28 novembre alle ore 12 nella sede del rettorato dell’Università di Macerata, via Crescinbeni 30. Lo hanno firmato il Rettore dell’ateneo maceratese Francesco Adornato e il Presidente Nazionale di Cna Fita  Patrizio Ricci.

“ L’Università di Macerata” afferma il responsabile Cna Fita Marche Riccardo Battisti “è stata la prima  in Italia a credere nell’importanza dell’autotrasporto per l’economia nazionale,  istituendo un corso di laurea in Scienze Giuridiche applicate indirizzo Consulente per i trasporti,e siamo orgogliosi di collaborare per migliorare la sicurezza stradale e la formazione degli autotrasportatori”. 

L’accordo tra Università e Cna Fita prevede  l’organizzazione di attività di ricerca ed alta formazione con particolare riferimento alle tematiche della circolazione dei mezzi di trasporto, della sicurezza stradale e della logistica. Inoltre la promozione dell’indirizzo di studi “Consulente dei Trasporti”, figura professionale di sicuro interesse per le imprese che Cna Fita rappresenta.

La convenzione prevede anche l’assegnazione, da parte di Cna, di tre borse di studio, per gli studenti che si sono immatricolati anno accademico 2018/2019. Il termine per partecipare al bando per il riconoscimento delle borse di studio, scade  il 15 gennaio 2019.

GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI. TULLIO, CNA MORROVALLE: SITI DI STOCCAGGIO VERSO L’ESAURIMENTO

GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI. TULLIO, CNA MORROVALLE: SITI DI STOCCAGGIO VERSO L’ESAURIMENTO

La CNA Territoriale di Macerata organizza un momento di confronto incentrato sulle problematiche della gestione dei rifiuti provenienti dalle lavorazioni e dalla produzione industriale e artigianale: un’occasione di riflessione costruttiva, con aziende e operatori del settore, su criticità e problematiche che investono il tessuto economico del territorio

“La gestione dei rifiuti speciali: criticità e problematiche” è l’incontro, organizzato su stimolo del direttivo zonale della CNA di Morrovalle – Monte San Giusto, in programma per sabato 1° dicembre, alle 10, all’agriturismo Il Casale, a Trodica di Morrovalle (c.da Campomaggio 125).

Da qualche tempo, insieme a Carlo D’Angelo, presidente della CNA di Civitanova Marche e Montecosaro, abbiamo avviato una serie di incontri con le amministrazioni comunali del basso bacino del Chienti – spiega Gabriele Tullio, presidente della CNA Morrovalle e Monte San Giusto –  affinché si possa riflettere sull’uniformare i diversi regolamenti comunali sui rifiuti, specie nelle parti relative all’identificazione delle qualità e quantità degli assimilabili, ed evitare che imprese dello stesso settore ma in territori confinanti si trovino ad operare in territori diversi. Nel frattempo – aggiunge Tullio – sono insorte le problematiche relative alla saturazione dei siti di stoccaggio dei rifiuti speciali e questo ci preoccupa, perché è un problema che prima o poi potrà scoppiare”.

I siti di stoccaggio stanno giungendo a saturazione e, al momento, non sono state presentate soluzioni alternative. In caso di completo ingolfamento del sistema, saranno purtroppo le imprese a pagare i costi più alti, che probabilmente lieviteranno in conseguenza delle maggiori distanze da coprire per trasportare i rifiuti speciali fuori dalle Marche o, addirittura, fuori confine.

Dopo il saluto delle Autorità, si alterneranno gli interventi di Gabriele Tullio, Eleonora Cestola responsabile Ambiente di CNA Work ed Enrico Iesari, presidente dell’Associazione Imprese Gestione Rifiuti. Seguirà il dibattito.

INFO: CNA Terr.le Macerata, 0733/27951

LA CNA DI MACERATA HA INCONTRATO IL PARLAMENTARE MARIO MORGONI

LA CNA DI MACERATA HA INCONTRATO IL PARLAMENTARE MARIO MORGONI

Continuano gli incontri della CNA con con i parlamentari del territorio. Ieri è stata la volta dell’On. Mario Morgoni –  componente PD, VIII Commissione della  Camera , Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici- con il quale l’associazione si è confrontata sui temi della  manovra economica del Governo e della ricostruzione post sisma. A rappresentarla erano presenti  il Presidente della CNA Giorgio Ligliani, il componente della presidenza Alberto Brandi , il Direttore Ramadori  ed i responsabili di vari dipartimenti,

Il quadro fornito da CNA è chiaro: “Dopo quattordici trimestri di indici positivi,  l’economia sta rallentando, in un quadro caratterizzato dall’aumento dei tassi e dalle turbolenze dei mercati. Il Governo confida sull’effetto espansivo della manovra per conseguire una crescita dell’economia in grado di ridurre il rapporto Debito/Pil, ma le misure annunciate non sembrano garantire tali obiettivi. Il sistema imprenditoriale si aspetta una legge di Bilancio che liberi risorse per lo sviluppo e riduca spesa e tassazione per suscitare fiducia e aspettative di crescita in consumatori, imprese e investitori “.

Il  Direttore Ramadori ha evidenziato di dati del Centro Studi Sistema della CNA Marche che  ha condotto un’analisi sulla demografia delle imprese attive nella nostra regione dal 2009 al  al 30  settembre 2018. La provincia di Macerata nel 2009 contava 36.834 imprese attive, numero che è sceso a 34.608 . Sono state 2.236 le imprese perse nel giro di quasi 10 anni. Numeri che non lasciano spazio a interpretazioni di sorta e che delineano una situazione molto delicata dal punto di vista della tenuta del tessuto economico e produttivo territoriale.

L’on Morgoni ha concordato sulla necessità che il Governo deve sostenere il lavoro attraverso le imprese, ma in questa manovra finanziaria – ha detto – non vede la spinta necessaria per un’accelerazione dei meccanismi produttivi. Anche sul versante ricostruzione, l’on. Morgoni ha rimarcato che il Governo ha finora prodotto solo le  proroghe alla  gestione straordinaria e dello stato di emergenza , il rischio secondo il parlamentare pd è che il tema venga messo ai margini del’agenda politica.

Giorgio Ligliani  ha sottolineato  come  al  centro del lavoro dell’associazione resti ancora la situazione post sisma, nella aree interne della provincia e non solo: abbiamo chiesto la proroga della Zona Franca Urbana per un periodo pari almeno a quello dell’Emilia Romagna. ,  E’ necessario secondo il presidente della Cna affiancare alla  ricostruzione post sisma al rilancio dell’economia delle zone coinvolte , la preoccupazione  è che,  per le per le aree più colpite,  senza un rilancio ed un sostegno forte dell’economia alla ricostruzione corrisponda un contestuale  lo spopolamento dell’area.

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA