Archivi per la Categoria: Informativa

BANDO AVVIO NUOVA IMPRESA: DOMANDE ENTRO IL 30 NOVEMBRE 2018

BANDO AVVIO NUOVA IMPRESA: DOMANDE ENTRO IL 30 NOVEMBRE 2018

La Camera di Commercio di Macerata ha approvato il progetto “Avvio di Nuova Impresa”, al fine di ampliare il tessuto imprenditoriale provinciale e di promuovere la creazione di opportunità lavorative.

Con l’iniziativa “Avvio di Nuova Impresa” si intende concedere incentivi economici per sostenere l’avvio di nuove realtà economiche (imprese, studi professionali e liberi professionisti associati in forma di impresa) anche a seguito degli eventi sismici del 24 agosto 2016 nell’ambito della provincia di Macerata.

La domanda di contributo, il rendiconto e gli altri allegati richiesti  possono essere presentati, secondo le modalità previste dal Bando, a partire dal 14 luglio 2018 e fino al 30 novembre 2018.

Saranno finanziate le nuove imprese, gli Studi professionali e liberi professionisti associati in forma di impresa aventi sede legale e/o sede operativa nel territorio della provincia di Macerata.

Possono essere ammesse a contributo:

  1. Le imprese (individuali, società di persone e società di capitali, cooperative) e studi professionali e liberi professionisti associati in forma di impresa:
  • Ricadenti nell’area del cratere sismico della provincia di Macerata, iscritte alla Camera di Commercio con relativa acquisizione della P.IVA dal 25.08.2016 e che abbiano presentato domanda per il bando regionale ( POR Marche FSE 2014/2020, Asse 1 Priorità d’investimento 8.1, RA 8.5 Avviso pubblico per la concessione di incentivi per il sostegno alla CREAZIONE DI IMPRESA – data di pubblicazione 13.02.2018 -scadenza 12.04.2018) e siano rientrate nella graduatoria come istanze ammissibili ma non finanziabili oppure che non abbiano presentato domanda per il bando regionale;
  • Non ricadenti nell’area del cratere sismico della provincia di Macerata iscritte alla Camera di Commercio con relativa acquisizione della IVA dal 14.02.2018 e che abbiano presentato domanda per il bando regionale e siano rientrate nell graduatoria come istanze ammissibili ma non finanziabili oppure che non abbiano presentato domanda per il bando regionale;
  • che abbiano sede legale e/o unità locale nella provincia di Macerata;
  • che risultino essere micro, piccole o medie imprese, secondo la definizione dell’Allegato I al Regolamento n. 651/2014/UE della Commissione europea;
  • di cui siano soci esclusivamente persone fisiche;
  • l’impresa deve essere avviata entro il 31 ottobre

Entità del contributo: contributi sono concessi per un valore massimo del 50% dei costi sostenuti e fino ad un massimo di €15.000,00; per le imprese delle aree del cratere il valore massimo è fissato in € 16.000,00. L’ammissione al contributo avverrà sino ad esaurimento dei fondi disponibili sulla base dell’ordine cronologico di ricezione della e-mail al protocollo della PEC camerale.

Scadenza: presentazione domande entro il 30 Novembre 2018

CARBURANTI. FATTURAZIONE ELETTRONICA: VANTAGGI PER GLI ASSOCIATI CON L’ACCORDO CNA E BIM – DKV

CARBURANTI. FATTURAZIONE ELETTRONICA: VANTAGGI PER GLI ASSOCIATI CON L’ACCORDO CNA E BIM – DKV

Dal 1° luglio prossimo entrerà in vigore l’obbligo di FATTURAZIONE ELETTRONICA per acquisti di carburanti (BENZINA e GASOLIO) per soggetti IVA (sono comprese tutte le imprese e i professionisti che vogliono detrarre il carburante sia come costo che come Iva).

L’acquisto di carburante può essere effettuato solamente attraverso forme di pagamento tracciabili, tra cui carte di credito, di debito o carte prepagate e ricaricabili, pena l’indetraibilità dell’Iva e la non deducibilità del costo del carburante dal reddito. Il soggetto erogatore (stazione di servizio) dovrà emettere fattura elettronica all’acquirente.

Le sole ditte CLIENTI che hanno il servizio di contabilità “attivo” presso la nostra Società di servizi potranno DELEGARE a RICEVERE, per loro conto, la fattura elettronica di uno o più mezzi posseduti, trasformando così un odioso balzello burocratico in una vera semplificazione. Detta modalità potrà poi essere consolidata con l’estensione dell’obbligo al 01/01/2019 della Fattura Elettronica tra privati, in quanto sarà possibile, di fatto, essere pronti a gestire con le nuove modalità sia il ciclo attivo che passivo della fatturazione.

 Anche i Consorzi o Cooperative che acquistano all’ingrosso i carburanti per i soci debbono emettere fattura elettronica nei confronti di questi ultimi.

Per agevolare le imprese associate in questa nuova modalità di pagamento e fatturazione, CNA Marche ha stipulato un accordo di collaborazione con BIM – DKV per la fornitura a condizioni estremamente interessanti di una carta carburante valida per oltre 7200 stazioni di servizio in tutta Italia e 43000 stazioni in Europa. La carta non vincola a nessuna compagnia petrolifera e comprende anche le cosiddette “pompe bianche”. Con la carta si potrà ricevere un’unica fattura elettronica al mese (con grande vantaggio burocratico e amministrativo) ed in regime di “reverse charge” ovvero senza l’addebito dell’IVA. Inoltre con l’attivazione della CARTA si potrà scaricare una App gratuita che indica le stazioni convenzionate DKV più vicine e il minor costo carburante rilevato.

Si tratta di una opportunità unica in quanto la carta DKV non ha costi di attivazione o gestione, né richiede fideiussioni o altre garanzie.

Non esitate a contattare le nostre sedi territoriali che sono a disposizione per ogni informazione.

Si ricorda che l’obbligo della fatturazione elettronica dal 1 luglio è in vigore anche per le prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese operanti nel quadro di un contratto di appalto con un’amministrazione pubblica.


COMMERCIO: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO E IN CONTO CAPITALE. IL 4 GIUGNO LA REGIONE PRESENTA I BANDI IN CNA

COMMERCIO: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO E IN CONTO CAPITALE. IL 4 GIUGNO LA REGIONE PRESENTA I BANDI IN CNA

La CNA di Macerata organizza per lunedì 4 giugno, alle ore 17, nella sede territoriale di via Zincone, un incontro con il Dirigente del Servizio Commercio della Regione Marche, Dott. Pietro Talarico in cui saranno presentati i bandi regionali in uscita per il settore commercio e in particolare relativi a:

– CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LE IMPRESE DEL COMMERCIO attrezzature, arredi, ristrutturazioni e manutenzioni (ex Legge 21)

– CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER IMPRESE DEL COMMERCIO NON ALIMENTARE  attrezzature, arredi, ristrutturazioni, manutenzioni e acquisto scorte

– CONTRIBUTI PER IL POTENZIAMENTO DEI SISTEMI DI SICUREZZA

 

INFO: CNA Territoriale di Macerata, rif. Matteo Petracci 0733 279529 , mpetracci@mc.cna.it

 

 

DICHIARAZIONE ANNUALE F-GAS: ANCHE PER LE TINTOLAVANDERIE LA SCADENZA E’ IL 31 MAGGIO

DICHIARAZIONE ANNUALE F-GAS: ANCHE PER LE TINTOLAVANDERIE LA SCADENZA E’ IL 31 MAGGIO

La CNA Territoriale di Macerata ricorda che l’obbligo di presentazione della dichiarazione annuale “f-gas” scade il prossimo 31 maggio 2018: sono soggette anche le imprese di tinto-lavanderia che utilizzano macchinari contenenti oltre 3 Kg di F-GAS.

In ottemperanza al Regolamento Comunitario n. 51/2014, relativo all’acquisizione dei dati sulle emissioni di gas fluorurati in atmosfera, gli utilizzatori di impianti fissi di: refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore, sistemi di protezione antincendio, contenenti 3 kg o più di gas fluorurati devono presentare entro il 31 maggio 2018 al Ministero dell’Ambiente la “Dichiarazione f-gas” relativa al 2017.
La dichiarazione deve contenere informazioni relative alla quantità di emissione in atmosfera di gas fluorurati relativi all’anno precedente. L’emissione in atmosfera del gas fluorurato solitamente succede al momento dell’eventuale rabbocco dell’impianto stesso. La dichiarazione va presentata anche in caso di emissione zero in atmosfera, cioè qualora l’impianto non abbia subito rabbocchi di gas nel corso del 2017.

Per quanto riguarda le tintolavanderie civili ed industriali, ricordiamo che le macchine da lavaggio (considerate impianti fissi) a secco, a circuito chiuso hanno tutte un impianto di refrigerazione incorporato, anche se varia a seconda della tipologia. Solo ed esclusivamente a titolo di esempio ricordiamo che le macchine con una capacità di lavaggio fino a 15 kg di vestiario, solitamente contengono quantità inferiore a 3 kg di gas fluorurato.

Si consiglia di verificare tramite la documentazione tecnica (libretto di istruzioni e caratteristiche costruttive) o le etichette applicate sul macchinario se l’impianto contiene “f-gas” e in quale quantità. In caso di dubbio consigliamo di contattare il manutentore o fornitore di fiducia.

La dichiarazione può essere fatta solo tramite collegamento telematico al sito internet: nulla debbono presentare le aziende o le persone fisiche che hanno attrezzature contenenti meno di 3 kg di gas fluorurati. Per i soggetti inadempienti le sanzioni di omesso invio (benché solo amministrative) vanno da 1.000 a 10.000 Euro.

INFO: CNA Terr.le Macerata, resp. Ambiente Eleonora Cestola, 0734/992746

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA