Archivi per la Categoria: Tipo

ANCORA CHIACCHIERE SULLA LEGGE DI BILANCIO? CNA DICE #BASTABLABLA, ARTIGIANI DELUSI E ARRABBIATI

ANCORA CHIACCHIERE SULLA LEGGE DI BILANCIO? CNA DICE #BASTABLABLA, ARTIGIANI DELUSI E ARRABBIATI

Siamo delusi e arrabbiati. Questa Legge di Bilancio dimentica gli artigiani e le piccole imprese, una parte fondamentale del Paese, già gravata pesantemente da una delle più alte pressioni fiscali al mondo”.

Così il Presidente e il Direttore Generale della CNA Territoriale di Macerata, Giorgio Ligliani e Luciano Ramadori, che intervengono su una Legge di Bilancio che, pur impedendo il previsto aumento dell’Iva e confermando il complesso delle incentivazioni sugli investimenti e il lavoro collegate a Impresa 4.0, non persegue il processo di riduzione della pressione fiscale su artigiani e piccole imprese.

Rimangono disattese le nostre richieste sulla deducibilità dell’Imu sugli immobili strumentali, il tributo più odiato da artigiani e piccoli imprenditori perché colpisce strumenti di lavoro indispensabili a svolgere la propria attività, di esclusione dall’Irap per le attività di minore dimensione, di ripristino dell’aliquota al 65% per gli interventi di efficientamento energetico – aggiungono – e per di più si fa retromarcia su importanti provvedimenti come l’Imposta sui redditi d’impresa e il regime per cassa con la previsione del riporto delle perdite, già introdotti opportunamente lo scorso anno”.

Lunga la lista delle cose che non vanno, e che sono oggetto di una massiccia campagna di comunicazione targata CNA all’insegna dello slogan #bastablabla: le agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici si sono dimostrate fin da subito uno strumento capace di innescare un circuito virtuoso di robusto sostegno all’economia. Purtroppo, la parte più utilizzata di queste agevolazioni è stata inspiegabilmente tagliata dal 65 al 50% della spesa, rendendole meno attrattive. L’Imposta sul reddito d’impresa (Iri) consente anche a una ditta individuale, a una società di persone, a un artigiano o a un commerciante di pagare le tasse separando il reddito d’impresa da quello personale, come già avviene per le società di capitali, permettendo un giusto risparmio fiscale ed evitando discriminazioni tra imprese.

“Tutto sembrava pronto per l’entrata in vigore l’anno prossimo – riferiscono Ligliani e Ramadori ma nel disegno di Legge di Bilancio 2018, ora all’esame della Camera, è previsto lo slittamento di un anno del provvedimento. Infine, il nuovo regime di cassa per la determinazione del reddito in contabilità semplificata interessa 2,2 milioni di imprese. Imprese che hanno chiesto di pagare Irpef e Irap solo sui redditi incassati. Ma senza la possibilità di riportare le perdite all’anno successivo questo non è possibile”.

RATEIZZAZIONE DEI VERSAMENTI DELLE SOMME DOVUTE PER LE IMPRESE E I LAVORATORI AUTONOMI: DISPARITA’ DI TRATTAMENTO CON GLI ALTRI CONTRIBUENTI

RATEIZZAZIONE DEI VERSAMENTI DELLE SOMME DOVUTE PER LE IMPRESE E I LAVORATORI AUTONOMI: DISPARITA’ DI TRATTAMENTO CON GLI ALTRI CONTRIBUENTI

Post sisma: la CNA Territoriale di Macerata denuncia la disparità di trattamento tra  i titolari di reddito d’impresa, lavoro autonomo e tutti gli altri contribuenti. Infatti gli imprenditori e lavoratori autonomi non potranno versare i tributi dovuti nel periodo di sospensione usufruendo della possibilità di rateizzare il dovuto in 24 rate mensili a decorrere dal 31 maggio 2018, alla stessa stregua di quanto è previsto per tutti gli altri contribuenti.

Le categorie di contribuenti in base al   decreto legge 17 ottobre 2016 e successive modifiche si distinguono tra coloro per cui  la ripresa delle riscossioni dei tributi non versati a seguito sospensione per il sisma avverrà in un’unica soluzione entro il 16 dicembre 2017 e coloro che a decorrere  dal 31 maggio 2018 verseranno  in 24 rate.

Occorre  unificare le scadenze e la rateizzazioni per tutti coloro imprenditori e lavoratori autonomi che non hanno avuto l’opportunità o intenzione di chiedere ulteriori finanziamenti al settore bancario, previsto dall’articolo 11, comma 3 del decreto legge 9 febbraio 2017, n. 8 per il versamento delle somme dovute entro il 16 dicembre 2017,  in quanto, ancorché garantiti dalla Cassa depositi e prestiti, fanno  crescere l’esposizione bancaria dell’impresa con una conseguente contrazione della capacità di finanziamento.

CNA sollecita attraverso un emendamento alla  Legge di Bilancio in discussione alla Camera e contestualmente chiede ai parlamentari dei territori colpiti dal sisma e al Commissario alla Ricostruzione On. De Micheli di intervenire urgentemente e comunque prima del 16 dicembre per evitare l’ennesima ingiustizia. CNA teme che  stia per cadere la classica goccia che fa traboccare il vaso, che porterà molti    imprenditori, lavoratori autonomi e coloro che svolgono l’attività agricola nei territori del sisma a chiudere l’attività entro fine anno.

SAPORI, PERCORSI, ESPERIENZE DEL TERRITORIO MACERATESE: IL 15 DICEMBRE A BELFORTE DEL CHIENTI

SAPORI, PERCORSI, ESPERIENZE DEL TERRITORIO MACERATESE: IL 15 DICEMBRE A BELFORTE DEL CHIENTI

Nell’ambito della competizione internazionale, nazionale e regionale nel settore del turismo e dell’accoglienza, l’intreccio dato dall’utilizzo di tecnologie innovative, digitalizzazione, recupero della storia e delle tradizioni si sta sempre più affermando come elemento centrale per la valorizzazione delle potenzialità locali, sulla base della convinzione che il territorio, per essere attrattivo rispetto alla scelta finale operata dal turista all’interno della moltitudine di offerte presenti, non vada solo ben pubblicizzato, ma vada soprattutto raccontato.

Operatori dell’accoglienza turistica e produttori sono perciò chiamati a svolgere insieme alla funzione classica dell’accoglienza, della produzione e alla vendita del prodotto (agroalimentare, artigianato tipico e manifattura locale) quella legata al business delle esperienze, che richiede un accurata attività sinergica tra i diversi attori chiamati a rappresentare il territorio. La sfida in questo caso consiste nel “trasformare” o meglio nell’arricchire i propri prodotti non solo con offerte di servizi (ad es. esperienze di degustazione enogastronomica) ma anche con quel di più rappresentato dal racconto del territorio attraverso la Storia e la narrazione dei prodotti del territorio.

Il cibo, soprattutto, e tutto ciò che si sviluppa intorno all’enograstronomia, rappresenta parte essenziale di questo racconto corale. Oltre ad essere nutrimento e piacere, il cibo è infatti anche tradizione, conoscenza, storia. A colazione come a pranzo, di fronte ad un aperitivo o a cena, con i prodotti giusti e le conoscenze giuste, è possibile trasformare la permanenza in un territorio in un “viaggio nel viaggio“, nello spazio e nel tempo.

L’idea della CNA Territoriale di Macerata è quindi di contribuire alla diffusione della conoscenza dei prodotti più tipici del nostro territorio, sia all’interno del pubblico degli operatori dell’accoglienza turistica e della ristorazione sia all’esterno, ovvero verso stakeholder potenzialmente interessati (ristoratori, tour operator etc) e verso la generalità della popolazione.

Per illustrare il progetto “Sapori, percorsi, esperienze” è stato organizzata, in collaborazione con la Camera di Commercio di Macerata, un’iniziativa che si terrà il prossimo venerdì 15 dicembre 2017, alle ore 10, al Ristorante “Chiaroscuro” di Belforte del Chienti.

Interverranno: Roberto Paoloni sindaco di Belforte, Moreno Pieroni assessore regionale al Turismo, Angelo Sciapichetti assessore regionale alle Aree Interne, Giorgio Ligliani presidente CNA Territoriale di Macerata, Cristiano Tomei responsabile nazionale CNA Turismo e Commercio e Matteo Petracci funzionario CNA Macerata.

 

PREMIO CAMBIAMENTI: HOTBLACK ROBOTICS, VEGEA E M3DATEK SUL PODIO

PREMIO CAMBIAMENTI: HOTBLACK ROBOTICS, VEGEA E M3DATEK SUL PODIO

Droni per il trasporto di sangue, solette per migliorare la prestazione degli atleti; un sistema di prenotazione di strutture amiche dei disabili e app per studiare percorsi in città a portata di carrozzina. E ancora: dispositivi che insegnano ai bambini la matematica; tecniche innovative per combattere l’infertilità e spugne in grado di assorbire sostanze tossiche dai mari in caso di catastrofi naturali. Sono solo alcune delle idee presentate stamane nel corso della finale che ha concluso la seconda edizione del Premio “Cambiamenti”, organizzato dalla CNA per le imprese che operano da meno di tre anni con progetti e idee innovative. Vulcanici e innovativi, i 25 finalisti si sono sfidati davanti a una giuria composta da rappresentanti del mondo dell’imprenditoria, della cultura e del giornalismo a colpi di idee. Tre i vincitori: HotBlack Robotics srl la prima classificata, Vegea srl e M3Datek srl seconda e terza sul podio. Tre storie diverse con un fattore comune: la proposta di cambiamento.

Oltre 700 le imprese iscritte quest’anno, cento in più dell’anno scorso, con un grande coinvolgimento dei territori che hanno organizzato più di 20 iniziative nelle diverse realtà diffuse in tutt’Italia.

In palio 20.000 euro per la prima classificata, 5.000 per la seconda e la terza, compresi due meeting di lavoro a Dublino presso i quartier generali di Google e  Facebook per incontrare gli esperti di marketing, e tante opportunità di servizi offerte da CNA e dai partner del premio. Insieme a CNA, promotrice del premio, sulle nuove imprese italiane puntano Artigiancassa (main partner), Google, Facebook, Italia Startup, TAG, HFarm, Tim #WCAP, Starsup e Roland.

La nostra Confederazione ha una straordinaria voglia di aprirsi al mondo dei giovani imprenditori che scommettono sul loro futuro, che intraprendono quella che io definisco una missione: dare una mano non solo a un’impresa ma all’intero paeseha detto il Presidente Nazionale CNA, Daniele Vaccarino. Per il Segretario Generale, Sergio Silvestrinii giovani portano intelligenza, creatività sociale, investimenti e voglia di fare. Sono la parte migliore del Paese che noi vogliamo promuovere sempre di più. Il Paese oggi vive una fase complessa e difficile, forse più rivolto a se stesso che al futuro; noi invece vogliamo parlare al futuro. Parlare ai giovani credo sia un modo positivo di parlare al futuro” ha concluso Silvestrini.

Guarda il video integrale della finale

Le tre vincitrici del Premio Cambiamenti 2017

HotBlack Robotics vuole democratizzare, ovvero rendere accessibile a tutti, la robotica tramite la tecnologia abilitante del cloud computing e IoT: creando così la cloud robotics. La piattaforma di cloud robotics vede come valore centrale la crescente community di robot developers che crea, condivide e gestisce progetti di robotica in cloud (software e hardrware). Attualmente la community è focalizzata nel settore education con una partnership con Olivetti per la vendita dei kit robotici in tutta Italia e Comau per una collaborazione nel mercato dei makers (artigiani digitali).

VEGEA è un biomateriale che si ottiene della lavorazione della lignocellulosa e degli oli contenuti nella vinaccia: una materia prima totalmente vegetale costituita dalle bucce, semi e raspi dell’uva che si ricavano dalla produzione del vino. La ricerca è incentrata sulla creazione di biomateriali innovativi, compatibili con tutte le applicazioni dei settori fashion & design, per rispondere alla crescente esigenza di utilizzare prodotti green e animal free.

M3DATEK Srl propone innovativi DISPOSITIVI MEDICI STAMPATI 3D concepiti per la guarigione di ferite croniche della pelle (es. ulcere da diabete, ulcere venose, ustioni ecc) attraverso una medicazione a base di biopolimeri naturali (es. chitosano, acido ialuronico ecc) bio-assorbibile dopo l’applicazione: il dispositivo, una volta posizionato sulla piaga, può essere lasciato in sede fino al suo completo assorbimento e sostituzione da parte dei tessuti del paziente, riducendo notevolmente al paziente il disagio della medicazione e della rimozione meccanica di creme o cerotti favorendo la guarigione della ferita.

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA