Archivi per la Categoria: Servizi_alla_Comunita

ARTIGIANATO. FIRMATO IL NUOVO CCNL. CNA SODDISFATTA: MOLTI GLI ELEMENTI INNOVATIVI

ARTIGIANATO. FIRMATO IL NUOVO CCNL. CNA SODDISFATTA: MOLTI GLI ELEMENTI INNOVATIVI

CNA esprime grande soddisfazione per l’intesa raggiunta dopo otto mesi di trattativa da CNA Federmoda, CNA Produzione, CNA Artistico e Tradizionale e CNA Servizi alla Comunità che, con le altre associazioni imprenditoriali e Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil, hanno rinnovato il Contratto collettivo nazionale di lavoro degli Artigiani area Tessile-Moda e area Chimica, Ceramica, Gomma-Plastica. Un contratto che riguarda circa 250mila addetti distribuiti in oltre 100mila imprese e accorpa i precedenti Ccnl delle diverse aree.

Gli incrementi retributivi concordati sono pari a 45 euro per l’area Tessile-Moda e a 48 euro per l’area Chimica, Ceramica, Gomma-Plastica. A integrale copertura del periodo di vacanza contrattuale è stato prevista l’erogazione di un importo “una tantum” pari a 120 euro nell’area Tessile-Moda e a 80 euro nell’area Chimica, Ceramica, Gomma-Plastica.

Molti gli elementi innovativi del Ccnl: viene garantita maggiore flessibilità nell’utilizzo dei contratti a tempo determinato e dell’apprendistato; è stata inserita una specifica regolamentazione contrattuale che consente l’assunzione di personale con retribuzioni inferiori al livello di inquadramento previsto per un periodo di 24 mesi.

Altrettanta soddisfazione esprimiamo per  la sottoscrizione nell’area Tessile-Moda di un avviso comune sulla legalità e di un documento relativo alla responsabilità solidale, alla sub-fornitura e alla concorrenza sleale da portare all’attenzione delle istituzioni competenti per condividere azioni comuni.

AUTOCARROZZERIE E ASSICURAZIONI, ULTIME NOVITA’ DEL DDL CONCORRENZA. MECCATRONICI: COME METTERSI IN REGOLA

AUTOCARROZZERIE E ASSICURAZIONI, ULTIME NOVITA’ DEL DDL CONCORRENZA. MECCATRONICI: COME METTERSI IN REGOLA

Su forte spinta della CNA, sono stati approvati alcuni emendamenti al DDL Concorrenza, in base ai quali è stato ristabilito il corretto rapporto tra consumatore e il proprio carrozziere di fiducia, annullando il vincolo imposto dalle assicurazioni.

Per illustrare gli emendamenti e fornire chiarimenti, la CNA di Macerata ha organizzato un incontro con il responsabile regionale CNA Autoriparatori Riccardo Battisti, in programma per giovedì 30 novembre, alle ore 21, nella sede territoriale di via Zincone n.20. 

L’incontro sarà l’occasione anche per fornire ai meccatronici indicazioni circa autorizzazioni limitate (ad es meccanica motoristica di cicli e motocicli) e le società con responsabili tecnici diversi per ciascun ramo di attività (uno meccanica motoristica e l’altro elettrauto).  

INFO: Federica Carosi 0733 279530 oppure fcarosi@mc.cna.it

SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE E MECCATRONICO: CORSI IN PARTENZA A NOVEMBRE

SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE E MECCATRONICO: CORSI IN PARTENZA A NOVEMBRE

Form.Art Marche informa che sono in partenza per il mese di NOVEMBRE i seguenti corsi di formazione e che sono aperte le iscrizioni:

  • SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE;
  • TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI (competenze meccaniche);
  • TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI (competenze elettriche).

Info e iscrizioni: Form.Art Marche, resp. Marida Pulsoni 3471783039

CNA TURISMO: MARCHE PENULTIME PER CRESCITA DELLE PRESENZE SOTTO L’OMBRELLONE

CNA TURISMO: MARCHE PENULTIME PER CRESCITA DELLE PRESENZE SOTTO L’OMBRELLONE

Presenze in crescita negli stabilimenti balneari marchigiani con un aumento del 13 per cento rispetto all’anno scorso.  Ma si tratta di un  risultato più contenuto rispetto a tutte le regioni italiane ad eccezione del Molise. Lo comunica Cna Turismo e Commercio Marche che rende noti i risultati di una indagine realizzata tra i titolari di stabilimenti balneari aderenti all’associazione artigiana.

“Rispetto alla scorsa estate” afferma il presidente Cna Marche Gino Sabatini “i turisti che hanno scelto le spiagge marchigiane sono aumentati del 13 per cento. Un risultato importante ma non si può nascondere il fatto che nelle altre regioni è andata ancora meglio. Meglio di tutti hanno  fatto gli stabilimenti balneari dell’Emilia Romagna con un incremento del 25 per cento. Seguono  la Puglia col 23 per cento e la Sicilia col 22 per cento. Poi nell’ordine Liguria e Sardegna (+19%), Toscana e Veneto (+18%), Calabria e Campania (+16%), Friuli Venezia Giulia (+15%), Abruzzo e Lazio (+14%), Marche (+13%) e Molise (+10%)”.

Notevole la capacità di attrarre turisti stranieri da parte delle strutture ricettive  marchigiane. Sono stati mediamente il 12 per cento dei vacanzieri tra giugno e agosto con la punta record del 20 per cento nel ponte di Ferragosto. In quei giorni sotto l’ombrellone un turista su cinque non parlava italiano.

Per migliorare la capacità ricettiva di alberghi e strutture ricettive marchigiane, vanno utlizzate le opportunità offerte dal recente bando emanato dalla Regione che mira alla riqualificazione, sostenibilità e innovazione tecnologica e che prevede un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese sostenute. Gli operatori del turismo potranno  effettuare investimenti nelle loro strutture per migliorare l’offerta rivolta a particolari tipologie di visitatori che vanno da quello con famiglia a quello che visita i nostri territori per interessi culturali o per particolari pratiche sportive, così come quello interessato al benessere o al business. Numerosi gli incontri territoriali programmati con gli operatori e le associazioni di categoria per spiegare i dettagli dell’iniziativa indirizzata anche agli operatori turistici delle aree montane

“Il vacanziere” sostiene Gabriele Di Ferdinando responsabile Turismo e Commercio Cna Marche  “non si accontenta più del binomio sole e mare. Secondo la nostra indagine, un terzo dei turisti balneari ha deciso di  unire a sdraio e ombrellone escursioni per conoscere il territorio circostante, visitare borghi, apprendere attività e tradizioni locali.  CNA ritiene utile una promozione del sistema Marche in stretto rapporto con le strutture turistiche e insediative del territorio per abbinare la ricettività e le modalità di vita  con la cultura creativa imprenditoriale ed artigiana. Si pensi alle opportunità offerte dal sistema Marche nel cui territorio sono diffuse le possibilità di itinerari da percorrere in bici, moto, trekking, o di itinerari enogastronomici così come di esperienze manuali offerte dalle numerose attività artigianali e degli antichi mestieri diffusi nei numerosi e meravigliosi borghi marchigiani che non possono non piacere a chi vuole essere protagonista della propria vacanza.”

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA