Archivi per la Categoria: Privacy aziendale

NUOVO REGOLAMENTO PRIVACY: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE, E DA FARE. IN PROGRAMMA DUE SEMINARI GRATUITI

NUOVO REGOLAMENTO PRIVACY: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE, E DA FARE. IN PROGRAMMA DUE SEMINARI GRATUITI

Il 4 maggio 2016 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea il nuovo Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio (noto come GDPR – General Data Protection Regulation) relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati. Tale provvedimento abroga la direttiva 95/46/CE (Regolamento generale sulla protezione dei dati) da cui è poi disceso il decreto legislativo 30 giugno 2003, n.196 (c.d. Codice in materia di protezione dei dati personali).

I soggetti che sono tenuti a mettersi in regola sono le persone fisiche o giuridiche (impresa individuale, società, cooperativa, libero professionista, soggetto persona fisica) che trattano dati personali di soggetti definiti come “soggetti interessati”.

Il regolamento UE 2016/679 si applicherà a partire dal 25 maggio 2018: introduce regole più chiare in materia di informativa e consenso, definisce i limiti al trattamento automatizzato dei dati personali, pone le basi per l’esercizio di nuovi diritti, stabilisce criteri rigorosi per il trasferimento dei dati al di fuori dell’UE e per i casi di violazione dei dati personali (data breach).

Per chiarire le novità introdotte dal GDPR, gli ambiti di applicazione, gli adempimenti necessari, le sanzioni previste e tutte informazioni riguardo il nuovo Regolamento europeo, le CNA Territoriali di Macerata e Fermo organizzano, in collaborazione con Centro Ufficio Group di Montegraro, due incontri informativi in programma per lunedì 21 maggio, alle 17, nella sede di via Zincone n.20 a Macerata e mercoledì 23 maggio, alla stessa ora, nella sala conferenze di Villa Baruchello: relatori saranno i DPO certificati CNA Federica Carosi, Massimiliano Felicioni e l’avvocato Daniele Stacchietti, affiancati dal consulente informatico Marco Zamponi.

Le CNA di Macerata e di Fermo, con il personale formato, sono a disposizione con un servizio di consulenza specifico per le aziende in materia di privacy.

INFO: CNA Terr.le Macerata, ref. Federica Carosi 0733/27951 – CNA Terr.le Fermo, ref. Massimiliano Felicioni 0734/992746

SERVIZIO PRIVACY. VIDEOSORVEGLIANZA: RIVOLGITI A CNA PER LA GESTIONE DELLE AUTORIZZAZIONI NECESSARIE

SERVIZIO PRIVACY. VIDEOSORVEGLIANZA: RIVOLGITI A CNA PER LA GESTIONE DELLE AUTORIZZAZIONI NECESSARIE

L’adozione di sistemi di videosorveglianza è in crescita costante. Questi sistemi trattano dati personali, come la voce e l’immagine, disciplinati dal dgls n.196 30 giugno 2003, la cui violazione costituisce reato penale.

Tra le modifiche più discusse del Jobs Act figura l’annunciata revisione dell’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori, in relazione al controllo a distanza dei lavoratori, che impatta sulla normativa del Garante Privacy per la videosorveglianza sui luoghi di lavoro.

Il decreto stabilisce che tutti gli impianti di videosorveglianza installati presso attività (P.iva) devono avere ottenuto preventivamente l’autorizzazione* dell’Ispettorato del Lavoro e delle Parti Sociali (ove presenti).

Il mancato rispetto della normativa è punito con ammenda da € 154 a € 1.549 o arresto da 15 giorni ad un anno (art. 38 della legge n. 300/1970), salvo che il fatto non costituisca reato più grave.

Non solo. Il “Jobs Act” individua obblighi anche per L’INSTALLATORE, che dovrà rilasciare al committente una descrizione scritta dell’intervento effettuato che ne attesti la conformità alle disposizioni del disciplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza – punto 25 dell’Allegato B al codice privacy, di seguito riportato: “Il titolare (committente) che adotta misure minime di sicurezza avvalendosi di soggetti esterni alla propria struttura, per provvedere alla esecuzione riceve dall’installatore una descrizione scritta dell’intervento effettuato che ne attesta la conformità nel rispetto delle disposizioni del presente disciplinare tecnico”.

Quindi l’installatore deve verificare, prima di effettuare il lavoro, che il committente sia in possesso dell’autorizzazione prevista da parte dell’Ispettorato del Lavoro.

Per semplificare tale procedimento, in collaborazione con gli organi competenti, CNA Fermo e Macerata hanno attivato il servizio di GESTIONE ISTANZA AUTORIZZAZIONI IMPIANTI VIDEOSORVEGLIANZA.

Attraverso il servizio Privacy la CNA è in grado di gestire le pratiche necessarie all’ottenimento dell’autorizzazione istallazione impianto videosorveglianza, oltre che a fornire le dovute informazioni.

PER INFO: Massimiliano Felicioni,  Resp. Dipartimento Sicurezza CNA Work, felicioni@cnafermo.it, 0734.992746 – 3355357011.

* Tale autorizzazione comprenderla la predisposizione di una serie di documenti, tra cui relazione tecnica, planimetria, liberatoria lavoratori e/o soci collaboratori, accordi parti sindacali, etc.

RIFORMA CAMERE DI COMMERCIO. TORREGIANI: “LE CCIAA NON GRAVANO SULLE FINANZE PUBBLICHE”

RIFORMA CAMERE DI COMMERCIO. TORREGIANI: “LE CCIAA NON GRAVANO SULLE FINANZE PUBBLICHE”

Bene la riforma, ma con criterio. Favorevoli al cambiamento, ma non ai tagli indiscriminati. Sì alla riorganizzazione, no alla perdita del rapporto e del presidio sui territori.

Sabato scorso, al Ristorante “Anton” di Recanati, il convegno dal titolo “Le Camere di Commercio tra flussi e luoghi” ha preceduto il tradizionale Veglione degli Artigiani, alla sua 17esima edizione.

Un segnale forte è stato lanciato non semplicemente in difesa del sistema camerale, ma soprattutto per sollecitarne una riforma che non penalizzi chi delle Camere di Commercio usufruisce in primo luogo, vale a dire le imprese.

 

A coordinare la tavola rotonda è stato il giornalista Francesco Cancellato, direttore responsabile del sito Linkiesta.it. Ospiti del convegno Giuliano Bianchi, Presidente della Camera di Commercio di Macerata; Graziano Di Battista, Presidente Unioncamere Marche e Camera di Commercio di Fermo; Maurizio Torregiani, vice Presidente Unioncamere Nazionale, Presidente Unioncamere Emilia Romagna e Presidente Camera di Commercio di Modena, oltre al Presidente Provinciale CNA Giorgio Ligliani.

Presenti anche l’Onorevole Irene Manzi, che ha ribadito la vicinanza alle imprese, il Presidente della Camera di Commercio di Pesaro Alberto Drudi, il Segretario Regionale di CNA Otello Gregorini e presidenti provinciali di CNA Picena, Luigi Passaretti, e CNA Fermo, Paolo Silenzi.

 

Le Camere di Commercio sono state tra i primi capisaldi della struttura pubblica del nostro Paese, già più di 200 anni fa. E’ bene ricordare che il sistema camerale non grava sulle finanze pubbliche, mentre da sempre rappresenta il tessuto economico produttivo, basti pensare alla grandissima risorsa che è il Registro Imprese, e sostiene le imprese a tutti i livelli. L’ignoranza di questi aspetti è il più grande nemico: la non conoscenza da parte di chi è chiamato a decidere mette a rischio la nostra economia, favorendone la depressione”.

Sono le parole di Maurizio Torregiani, il Vice Presidente di Unioncamere Nazionale, che ha ricordato come conoscenza, competenza e abilità siano le maggiori caratteristiche di chi opera nelle Camere di Commercio.

Comune denominatore degli interventi è stata l’importanza dell’attenzione nei confronti delle imprese e dell’ascolto delle esigenze che arrivano dai territori, componente fondamentale per poter avviare azioni realmente utili a chi lavora e produce.

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA