Archivi per la Categoria: Misure ambientali

CNA Costruzioni fa squadra per la riqualificazione energetica degli edifici

CNA Costruzioni fa squadra per la riqualificazione energetica degli edifici

Harley&Dikkinson, l’associazione dei Progettisti sistemici, delle Imprese applicatrici di tecnologie e dei Gestori di soluzioni di efficienza energetica, e CNA Costruzioni, il sistema nazionale di rappresentanza dell’artigianato e delle micro, piccole e medie imprese operanti nella filiera delle costruzioni, insieme al Consorzio Grande Italia e ENI Gas e Luce presenteranno una via comune per concretizzare l’opportunità di riqualificazione energetica e sismica introdotta dai nuovi incentivi delle ultime Finanziarie (Eco bonus, Sisma bonus e cessione del credito d’imposta).

Credendo fortemente nella riqualificazione integrata, i quattro partner rappresentano una rete in grado di offrire sia interventi di riqualificazione energetica e statica di qualità sia assistenza ai condomini per utilizzare appieno gli incentivi fiscali messi a disposizione dallo Stato, nella consapevolezza che il salto di qualità della riqualificazione energetica e sismica dei condomini – vista anche la congiuntura economica del Paese –  passa per il successo della cessione del credito.

Attraverso la costruzione di un network nazionale riconoscibile dal marchio Riqualifichiamo l’Italia, i quattro partner intendono promuovere interventi di riqualificazione di tipo strutturale, vale a dire su interi stabili, contribuendo così ad accelerare notevolmente l’efficientamento energetico e la messa in sicurezza del patrimonio immobiliare dell’intero Paese, costruito nella stragrande maggioranza in epoca antecedente la normativa antisismica e senza nessuna attenzione agli aspetti energetici.

L’impegno di CNA Costruzioni, H&D, Consorzio Grande Italia e ENI Gas e Luce nel favorire interventi di qualità e finanziariamente accessibili per la valorizzazione del nostro patrimonio immobiliare rappresenta una risposta concreta per famiglie e imprese in un’ottica di sviluppo economico e sociale dell’intero Paese.

Giovedì 23 maggio alle ore 17.00, presso l’Hotel Grassetti di Corridonia (adiacente l’uscita di Macerata della SS77)  sarà presentato il progetto per la nostra provincia.

Corso HACCP per alimentaristi

Corso HACCP per alimentaristi

Da lunedì 8 aprile fino a mercoledì 10 si terranno presso la sede CNA di Porto Recanati gli incontri formativi rivolti a tutte le attività del settore alimentare che necessitano della qualifica HACCP.

Per chi è già in possesso di questa attestazione la normativa prevede l’obbligo di aggiornamento periodico, pertanto il corso è rivolto anche a loro.

Il corso permette ai lavoratori del settore alimentare di fare il punto sulle nuove normative e sulla corretta prassi da applicare nella gestione della sicurezza alimentare. Inoltre, per chi ha già esperienza, permette di rinnovare le conoscenze necessarie al mantenimento delle corrette procedure di igiene degli alimenti tutelando, grazie ad elevati standard igienici, la salute del cliente.

I corsi di formazione sono obbligatori e saranno svolti in conformità al Regolamento CE 853/2004 – 854/2004 – 852/2004 – 882/2004 “Pacchetto igiene”, Leggi regionali, linee guida.

Le date previste per il corso sono 8, 9 e 10 aprile dalle ore 14,30 alle ore 18, mentre la data per l’aggiornamento è lunedì 8 aprile sempre dalle ore 14,30.

Il corso è gratuito ma è necessario iscriversi inviando una mail all’indirizzo sviluppo@mc.cna.it o telefonando al numero 0733/27951 entro il 4 aprile.

Per informazioni tecniche è possibile contattare la Maria Laura Bracalente.

Economia circolare: presentata la “Carta per la sostenibilità e la competitività delle imprese”

Economia circolare: presentata la “Carta per la sostenibilità e la competitività delle imprese”

CNA  insieme con altre dieci Associazioni di categoria ha sottoscritto la “Carta per la sostenibilità e la competitività delle imprese nell’economia circolare”.

Dieci linee di intervento e punti programmatici per avviare un confronto con gli interlocutori istituzionali e per definire le strategie di sviluppo delle imprese sul tema dell’economia circolare.

Il documento è stato nei giorni scorsi presso la Sala del Cenacolo della Camera dei Deputati.

Per la CNA la “Carta” è stata firmata dalla Vicepresidente nazionale con delega alle Politiche di sostenibilità, ambiente ed energia Elena Calabria.

“Un grande cambiamento – ha affermato Elena Calabria conversando con i giornalisti a margine dell’evento – ha bisogno di condizioni che lo favoriscano e di un ambiente stimolante. Per questo CNA propone di utilizzare la leva fiscale per agevolare il lancio e la diffusione dell’economia circolare, allargando l’orizzonte della sostenibilità e innescando un nuovo modello di sviluppo, in grado di conciliare interessi generali e legittime aspettative delle imprese ”.

“Proponiamo – ha spiegato – una rimodulazione del sistema dei tributi per incoraggiare le imprese ad affrontare con sicurezza questo futuro. Un futuro a 360 gradi. E’ un grossolano errore, infatti, pensare che l’economia circolare sia limitata al mondo dei rifiuti o a concetti come riuso e recupero. La partita è molto più importante e va dalla eco-innovazione al consumo sostenibile, dalla tutela del territorio al risparmio di acqua ed energia. Una partita che le piccole imprese rischiano di giocare con una gamba legata. Ogni giorno si trovano di fronte barriere e ostacoli burocratici che ne frenano la naturale spinta al cambiamento. Undici associazioni di imprese attraverso la “Carta” vogliono sottolineare il loro impegno comune per contribuire alla rivoluzione dell’economia circolare e – ha concluso Calabria –  chiamano le istituzioni a fare sistema prima di tutto rimettendo ordine nelle regole che governano l’economia verde”.

Leggi qui il testo integrale della “Carta-Economia-Circolare“.

Civitanova: CNA chiede una tassa rifiuti più equa

Civitanova: CNA chiede una tassa rifiuti più equa

Una delegazione di CNA ha incontrato l’amministrazione comunale di Civitanova Marche per chiedere modifiche nella definizione della tariffa per gli artigiani.

Una delegazione di CNA, composta da Clotilde Beddini responsabile della sede di Civitanova Marche e dal presidente zonale Carlo D’Angelo, ha incontrato l’amministrazione comunale con alcune proposte concrete finalizzate ad una nuova e migliore definizione della TARI per le attività manifatturiere.

La proposta, presentata all’assessore Fausto Troiani, ha come primo obiettivo quello di migliorare il sistema di raccolta: i delegati CNA hanno quindi chiesto che fosse il Cosmari il soggetto incaricato della raccolta dei rifiuti speciali assimilati agli urbani.

Questo provvedimento eviterebbe la frammentazione nella raccolta di questa tipologia di rifiuti e, allo stesso tempo, ridurrebbe i costi di smaltimento per l’impresa.

Agli imprenditori che volessero continuare a smaltire rifiuti tramite ditte private, con una piccola modifica al regolamento, si potrebbero riconoscere agevolazioni o almeno sconti sulla tariffa calcolati sulla base dei reali conferimenti effettuati.

L’Amministrazione comunale di Civitanova si è detta favorevole ad accogliere le proposte e ad eliminare tutte le disparità che possono essersi create tra le diverse categorie. L’assessore, inoltre, si è impegnato a coinvolgere le associazioni di categoria nel tavolo che porterà al ricalcolo della tassa dei rifiuti, riforma annunciata per l’anno prossimo.

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA