Archivi per la Categoria: Federmoda

“Ricuciamo il tessuto sociale”: da Visso un appello per la ripartenza.

“Ricuciamo il tessuto sociale”: da Visso un appello per la ripartenza.

Come spesso accade, le migliori idee nascono da una necessità forte, sovente dal basso, ma mai per caso. Tra queste possiamo annoverare quella del gruppo che da sabato scorso ha deciso di chiamarsi “L’abbraccio di Visso e dintorni”.

“Dopo il terremoto che più di 2 anni fa ha distrutto Visso – ci scrive Francesca Angelini, artigiana della lana di Perugia e volontaria dell’associazione Coraggio – si è insinuata la paura che niente cambierà. La tristezza più grande è percepire che il tessuto sociale si è frantumato. Se pochissimo possiamo fare per gli edifici, molto possiamo fare per far sentire meno sole le persone”. Così tra il tintinnio degli uncinetti e dei ferri che lavorano le lane, un clima rasserenato dall’amabile compagnia e un buon caffè, Francesca ed alcune signore di Visso hanno avuto l’idea di dedicare un po’ del loro tempo alla realizzazione di coperte. Le prime 60 sono state già destinate in dono ai pazienti del reparto di dialisi del vicino ospedale di Tolentino, ma da questa sperimentazione si è subito intuito che il modello poteva esser messo a sistema. Per tagliare i costi si è pensato di partire dagli scarti di produzione di maglifici ed aziende tessili locali, per produrne di più di allargare la partecipazione ad altre ragazze, per promuovere l’idea di trovare testimonial ed esperti sul territorio.

In poco tempo tutti i tasselli sono stati composti e sabato scorso questo bellissimo progetto è stato presentato dalla Compagnia dei Maestri Artigiani di Visso insieme con Loro Piana, CNA Federmoda, Filiaggi spa, Marco Antonini (Presidente del Consorzio ARIANNE dell’Università di Camerino), Francesca Angelini e la sua Associazione Coraggio.

Quell’idea nata da un informale brainstorming, è destinata così a diventare un esempio di processo virtuoso che chiede materiali di scarto e restituisce, con generosità e senza troppi calcoli, un prodotto di assoluta qualità.

CNA Macerata si impegnerà, oltre che a promuovere il progetto nella sua rete di partner del settore, a rilanciare l’appello per la donazione di filati di lana, cotone, bottoni, stoffe, imbottiture, trine, passamaneria, chiusure lampo, fili e tutto ciò che può essere utile per far tornare un sorriso e per ricucire un altro scampolo di tessuto sociale.

Chi fosse interessato, può chiamare  la CNA al n.0733.27951 o scrivere una mail all’indirizzo info@mc.cna.it perché l’insegnamento di questo progetto è che volontariato, solidarietà e beneficienza producono effetti benefici sia per chi li riceve che per chi li fa.

il gruppo di volontari
Il gruppo di volontari

 

Un momento della presentazione

Il futuro dell’alta moda sfila a Macerata

Il futuro dell’alta moda sfila a Macerata

Si è svolta in Piazza della Libertà a Macerata la sfilata di moda conclusiva dell’anno scolastico del Liceo Artistico “Cantalamessa”. Quest’anno il tema degli abiti si è ispirato al Bauhaus, istituto tedesco di design, esempio concreto di come l’arte è sinonimo di libertà. Uno stile che ha trasformato concetti e procedure dell’attività artistica e artigianale, contribuendo in maniera determinante alla modernizzazione di questi settori ed al loro inserimento nel mondo della produzione e dell’industria.

Negli originali capi proposti dagli studenti della 5^C del Liceo maceratese, si ritrovano le architetture di Walter Gropius, i “punti, le linee e le superfici” di Wassily Kandinsky, le forme di Paul Klee, lo studio sul colore di Johannes Itten, i costumi di Oskar Schlemmer, le tessiture di Gunta Stolzl.

L’evento è stato occasione per valorizzare la creatività e le competenze degli allievi e per sottolineare l’importanza della collaborazione tra la scuola e le realtà produttive del territorio stesso. CNA Macerata, con la presenza delle rappresentanti di CNA Federmoda (in foto da sinistra Giuliana Bernardoni, Anna Maria Dichiara e Anna Repaci in mezzo ai due conduttori), ha omaggiato due ex studentesse del Liceo, Elena Cingolani e Claudia Mariani, selezionate per la finale del “XXIX Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti –RMI” che l’Associazione artigiana organizza in collaborazione con AltaRoma. Premiati gli abiti più rappresentativi per impatto emozionale, accordi cromatici e studio dei materiali; abiti che potrebbero essere messi subito in produzione perché in linea con la moda attuale.

La serata ha visto un particolare momento di attenzione sul prodotto artigianale locale, con il dono che l’artigiana Laura Salvucci, imprenditrice maceratese e componente della giuria, ha fatto alle ragazze selezionate: il suo cuscino “Prezioso” , colorato ed elegante, ha chiuso la kermesse maceratese sulle eccellenze della moda.

Micam e altre fiere internazionali strumento ordinario di promozione per la moda

Micam e altre fiere internazionali strumento ordinario di promozione per la moda

CNA presente alla fiera milanese e alla Première Vision – Leather Manifacturing di Parigi, chiede alla Regione di fare degli appuntamenti fieristici uno strumento ordinario: “ basta iniziative occasionali”.

L’approccio alle fiere e il rapporto con i mercati sono mutati: di fronte a nuovi scenari economici e produttivi, gli imprenditori sanno bene che la fiera non decide le sorti di un intero anno di vendite, ma aiuta a finalizzare il lavoro dei mesi precedenti e consolidare i contatti. Azioni mirate e ben ponderate possono così trovare terreno fertile negli stand e contribuire al raggiungimento di un risultato positivo.

“Il contesto della fiera resta molto difficile e ancor di più lo è l’edizione di TheMicam di febbraio – riferisce il portavoce calzatura e pelletteria di CNA Gianluca Mecozzi – soprattutto perché in questo settore tardano ad arrivare segnali di ripresa concreti”.

Sono, infatti, ancora all’ordine del giorno dazi doganali, embarghi, svalutazione delle monete, incertezze date dai governi e molte altre questioni irrisolte; tutti ostacoli che determinano cali considerevoli dei volumi dell’export in Paesi cardine per l’economia calzaturiera come la Russia che segna ancora -19%. Su questo fronte Mecozzi sottolinea come “se tengono bene i mercati della Svizzera e dell’Olanda, si confermano inaffrontabili invece quelli degli Stati Uniti, dove viene chiesta contemporaneamente alta qualità e prezzi quasi irrisori”.

Sembrano lontani nuovi mercati in grado di sostituire la Russia dei tempi d’oro e nemmeno la Cina lo è, soprattutto dopo il “passo falso” da -10% di export. Nonostante tutto: “la piccola impresa del calzaturiero è comunque presente al Micam – conferma Mecozzi – con la forza e la grinta che le contraddistinguono. La sneaker ormai è la regina della fiera, avendo fatto tabula rasa di tutto, compresa la scarpa elegante sia da uomo che da donna. E’ comoda ed è stata sdoganata anche per gli outfit e i contesti più classici e formali”.

Da parte di CNA Federmoda, quindi, un appello alla Regione Marche per normalizzare la partecipazione agli appuntamenti fieristici. L’ente, a breve, rinnoverà il piano triennale 2019-2021 per l’internazionalizzazione e la promozione all’estero del Made in Marche; se la fiera è solo una delle fasi di un lavoro che continua tutto l’anno, le politiche di scambi internazionali devono perdere il carattere di occasionalità avuto fino ad ora. Per sostenere la competitività delle nostre imprese, l’internazionalizzazione deve diventare uno strumento strategico ordinario. Le proposte di CNA in questo senso non mancano: potenziare gli incoming da fare direttamente in azienda; investire sulla creazione di partnership con buyer e agenzie; creare presupposti per sviluppi concreti allestendo, ad esempio, corner stagionali nelle più importanti capitali europee…

Subito dopo il Micam a Milano, la CNA sarà presente alla Première Vision – Leather Manifacturing di Parigi dal 12 al 14 febbraio (hall 3, stand C22): “grazie ad un progetto sviluppato da CNA Federmoda nazionale e Agenzia ICE – riferisce Giammarco Ferranti, responsabile Federmoda di CNA Fermo e Macerata – abbiamo dato l’opportunità a 3 aziende del distretto fermano-maceratese di partecipare gratuitamente alla fiera degli accessori e della componentistica per calzature, abbigliamento, pelletteria, destinata al mondo della fornitura e sub fornitura del settore moda. Sono state selezionate 8 aziende italiane che esporranno nello stand di CNA e ICE, sotto gli occhi di responsabili stile e ricerca e coordinatori acquisti e materiali per i brand”.

Le aziende marchigiane partecipanti sono: Calzaturificio Gianros di Casette d’Ete, Kazed e Pelletteria Ni.Va entrambi di Tolentino.

TTG DI RIMINI: CNA MACERATA IN FIERA PER PRESENTARE PERCORSI DI TURISMO ESPERIENZIALE

TTG DI RIMINI: CNA MACERATA IN FIERA PER PRESENTARE PERCORSI DI TURISMO ESPERIENZIALE

La CNA Territoriale di Macerata sarà presente alla 55° TTG Travel Experience di Rimini (10-12 ottobre 2018), fiera dedicata al turismo e all’accoglienza: all’interno dello stand della Regione Marche presenterà il catalogo “Macerata in mostra – Esperienze di viaggio nella terra delle armonie”.

Per la nostra associazione il sostegno di questo settore è strategico – afferma il Presidente Territoriale Giorgio Liglianifavorendo la progettazione di offerte turistiche di breve periodo e rimodulando proposte capaci di catturare i desideri di viaggio anche di coloro che si spostano per pochi giorni, con l’obiettivo di generare l’aumento delle presenze e della spesa media dei visitatori”.

Dello stesso avviso Luciano Ramadori, Direttore Generale della CNA di Macerata: “Per il secondo anno sviluppiamo progetti riguardanti il settore turistico, sempre con lo sguardo rivolto al turismo esperienziale. Siamo convinti che, attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale, paesaggistico ed enogastronomico del territorio passi gran parte delle nostre possibilità di rilancio. Fondamentale è riuscire a costituire un’offerta integrata e di qualità, capace di attrarre l’interesse del pubblico di riferimento, vincendo la sfida della competizione globale”.

La presenza di CNA Macerata in fiera è un risultato possibile grazie al corso di formazione per gli operatori del settore organizzato da CNA, con il sostegno della Camera di Commercio e in collaborazione con Marco Cocciarini e la società Globe Inside, che si sono occupati delle docenze. I partecipanti al corso hanno preparato una scheda di offerta turistica di tipo esperienziale, che è stata inserita all’interno del catalogo “Macerata in mostra – Esperienze di viaggio nella terra delle armonie”. Le proposte abbracciano esperienze particolari e suggestive, come la partecipazione a fasi della transumanza degli ovini, laboratori legati alla moda, alla norcineria, alla produzione di vino e alla pesca. Si tratta di percorsi costruiti per far vivere al viaggiatore uno spaccato di vita sul territorio, favorirne la conoscenza, l’apprezzamento e, una volta ritornato a casa, il racconto dell’esperienza vissuta come qualcosa di unico.

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA