Archivi per la Categoria: Credito ed incentivi

IMPRESE FEMMINILI: NEL 2017 IL CREDITO ALLE ARTIGIANE E’ CALATO DEL 7.2%

IMPRESE FEMMINILI: NEL 2017 IL CREDITO ALLE ARTIGIANE E’ CALATO DEL 7.2%

Ha iniziato la sua attività a 22 anni, nel 2013. Donna, giovane e imprenditrice. “Dopo aver fatto un tirocinio in uno studio di disegno grafico per borse e pelletteria” afferma Selene Re, titolare di uno studio grafico a San San Benedetto del Tronto “ho deciso di iniziare la mia avventura nel mondo del lavoro, aprendo una partita Iva, prendendomi le mie responsabilità. Poco dopo ho deciso di ingrandire il mio bagaglio di conoscenze presso un’azienda di Porto D’ascoli e adesso gestisco anche un negozio di cover personalizzate proprio in centro a San Benedetto del Tronto. Alle istituzioni chiedo maggior impegno nell’aiutare giovani imprenditori come me. Entrare nel mondo del lavoro non è semplice e spesso e volentieri si impara sbagliando. Avrei voluto fare un corso per imparare a gestire la parte amministrativa o per capire meglio il mondo delle tasse. Il fatto di essere una donna nel campo imprenditoriale non mi ha mai dato problemi, mentre la giovane età spesso e volentieri non mi ha dato quella fiducia che cercavo tra i clienti. Soprattuto quando ho chiesto un finanziamento a un istituto di credito proprio ad inizio carriera e non mi è stato concesso.”

Quello del credito è un nervo scoperto per le imprese femminili, in particolare per quelle giovanili. Secondo i dati del Medio Credito Centrale, elaborati dal Centro Studi Cna Marche, nel 2017 sono state accolte 4.332 richieste di finanziamento di imprese femminili, con un calo del 7,2 per cento rispetto all’anno precedente. L’importo concesso è stato di 699 milioni di euro, in calo dello 0,2 per cento sul 2016.

“la grande difficoltà ad ottenere finanziamenti delle giovani donne che decidono di avviare una impresa” sostiene Emilia Esposito presidente Cna Marche Impresa Donna “le porta a privilegiare attività a bassa necessità di investimenti. Quelle che provano ad avviare imprese più strutturate, per finanziarsi ricorrono alle relazioni parentali, provano ad intercettare qualche bando regionale o europeo o si rivolgono ai Confidi. Un ulteriore ostacolo all’imprenditorialità femminile riguarda la carenza di servizi di welfare come asili nido e altre attività a supporto delle donnne che lavorano e che fanno impresa”.

Nelle Marche le giovani imprenditrici under 35 come Selene alla fine di giugno 2018 erano  3.844 su un totale di 39.039 aziende guidate da una donna. In crescita rispetto alle 39.305 della fine del 2017. Un’impresa giovanile su tre è  “rosa”. I settori a maggior presenza femminile sono i servizi alla persona e alle famiglie (acconciature, lavanderie, centri benessere ecc) dove raggiunge il  56 per cento,  l’alloggio e ristorazione (30,6), i servizi alle imprese (28,4) il commercio (23,6), l’agricoltura (28,6). Nel manifatturiero il 21,2 per cento delle imprese è a guida femminile, con punte del 45 per cento nell’abbigliamento, del 39,9 per cento nel tessile, del 28,6 per cento nell’alimentare e del 26,7 per cento nel calzaturiero. Settori ancora ostici per le donne sono l’edilizia (5,4 per cento) ed i trasporti (9 per cento).

Nella nostra regione una impresa ogni quattro è guidata da una donna.

SISMA E DANNI INDIRETTI: PROROGA AL 30 SETTEMBRE PER LE RICHIESTE DI INDENNIZZO

SISMA E DANNI INDIRETTI: PROROGA AL 30 SETTEMBRE PER LE RICHIESTE DI INDENNIZZO

Danni, indiretti e riduzione del fatturato aziendale a causa degli eventi sismici. I termini per accedere a questa misura di sostegno sono stati prorogati dal 3 agosto al 30 settembre.

“questa proroga è fondamentale per il sostegno alle attività produttive dell’area del cratere – commentano il Presidente CNA Macerata Giorgio Ligliani e il Direttore Generale Luciano Ramadori – la parte del Decreto sisma relativa ai danni indiretti prevede un’agevolazione al fine di favorire la ripresa produttiva delle imprese del settore turistico, dei servizi connessi, dei pubblici esercizi, del commercio e dell’artigianato”.

Le condizioni per accedere al sostegno sono avere un’attività insediata da almeno 6 mesi in una delle province dove siano presenti comuni facenti parte del cratere, oltre a poter documentare calo di fatturato della propria attività – nei sei mesi successivi agli eventi sismici – non inferiore al 30% rispetto alla media del medesimo periodo del triennio precedente.

CNA Macerata è a disposizione di coloro che intendono usufruire di questa misura di sostegno, approfittando della proroga concessa dal Governo.

INFO: CNA Territoriale di Macerata, 0733/27951

BANDO AVVIO NUOVA IMPRESA: DOMANDE ENTRO IL 30 NOVEMBRE 2018

BANDO AVVIO NUOVA IMPRESA: DOMANDE ENTRO IL 30 NOVEMBRE 2018

La Camera di Commercio di Macerata ha approvato il progetto “Avvio di Nuova Impresa”, al fine di ampliare il tessuto imprenditoriale provinciale e di promuovere la creazione di opportunità lavorative.

Con l’iniziativa “Avvio di Nuova Impresa” si intende concedere incentivi economici per sostenere l’avvio di nuove realtà economiche (imprese, studi professionali e liberi professionisti associati in forma di impresa) anche a seguito degli eventi sismici del 24 agosto 2016 nell’ambito della provincia di Macerata.

La domanda di contributo, il rendiconto e gli altri allegati richiesti  possono essere presentati, secondo le modalità previste dal Bando, a partire dal 14 luglio 2018 e fino al 30 novembre 2018.

Saranno finanziate le nuove imprese, gli Studi professionali e liberi professionisti associati in forma di impresa aventi sede legale e/o sede operativa nel territorio della provincia di Macerata.

Possono essere ammesse a contributo:

  1. Le imprese (individuali, società di persone e società di capitali, cooperative) e studi professionali e liberi professionisti associati in forma di impresa:
  • Ricadenti nell’area del cratere sismico della provincia di Macerata, iscritte alla Camera di Commercio con relativa acquisizione della P.IVA dal 25.08.2016 e che abbiano presentato domanda per il bando regionale ( POR Marche FSE 2014/2020, Asse 1 Priorità d’investimento 8.1, RA 8.5 Avviso pubblico per la concessione di incentivi per il sostegno alla CREAZIONE DI IMPRESA – data di pubblicazione 13.02.2018 -scadenza 12.04.2018) e siano rientrate nella graduatoria come istanze ammissibili ma non finanziabili oppure che non abbiano presentato domanda per il bando regionale;
  • Non ricadenti nell’area del cratere sismico della provincia di Macerata iscritte alla Camera di Commercio con relativa acquisizione della IVA dal 14.02.2018 e che abbiano presentato domanda per il bando regionale e siano rientrate nell graduatoria come istanze ammissibili ma non finanziabili oppure che non abbiano presentato domanda per il bando regionale;
  • che abbiano sede legale e/o unità locale nella provincia di Macerata;
  • che risultino essere micro, piccole o medie imprese, secondo la definizione dell’Allegato I al Regolamento n. 651/2014/UE della Commissione europea;
  • di cui siano soci esclusivamente persone fisiche;
  • l’impresa deve essere avviata entro il 31 ottobre

Entità del contributo: contributi sono concessi per un valore massimo del 50% dei costi sostenuti e fino ad un massimo di €15.000,00; per le imprese delle aree del cratere il valore massimo è fissato in € 16.000,00. L’ammissione al contributo avverrà sino ad esaurimento dei fondi disponibili sulla base dell’ordine cronologico di ricezione della e-mail al protocollo della PEC camerale.

Scadenza: presentazione domande entro il 30 Novembre 2018

CONTRIBUTI E FONDI PERDUTI PER RICOSTRUZIONE E SVILUPPO: DOMANI INCONTRO INFORMATIVO A SAN SEVERINO MARCHE

CONTRIBUTI E FONDI PERDUTI PER RICOSTRUZIONE E SVILUPPO: DOMANI INCONTRO INFORMATIVO A SAN SEVERINO MARCHE

Danni del terremoto, ricostruzione e ripartenza delle attività produttive. Sono circa 74 milioni di euro i fondi già a disposizione di cittadini e imprese e fondi che stanno per essere resi operativi con l’emanazione di specifici bandi da parte della Regione Marche.

SUPPORTO ALLA COMPETITIVITA’ NELLE AREE COLPITE. Operativo a breve, attraverso il P.o.r, il fondo ha una dotazione di 15 milioni di Euro. La finalità è il supporto alla competitività del Made in Italy ai fini della rivitalizzazione delle filiere produttive colpite dal terremoto. Potranno partecipare micro, piccole e medie imprese costituite in forma aggregata tramite un contratto di rete o un’associazione di imprese a carattere temporaneo. Nonché i consorzi. Sono ammissibili esclusivamente gli investimenti ancora da realizzare e sono previsti contributi a fondo perduto fino al 60 per cento dell’investimento previsto.

DANNI DIRETTI E INDIRETTI. La misura è già attiva e ha una dotazione di 28 milioni di euro per aiutare le imprese che hanno subito danni diretti o indiretti a seguito degli eventi sismici. Possono presentare domanda le aziende che hanno subito una riduzione del fatturato. Riduzione calcolata sulla media gennaio/luglio del 204, 2015 e 2016 e confrontata con lo stesso periodo del 2017. Il bando scadrà il prossimo 30 giugno.

SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI. A breve saranno operativi, infine, altri due bandi con una ulteriore dotazione complessiva di 31 milioni di euro, destinati agli investimenti realizzati nei comuni del cratere sismico. Le disposizioni avranno diverse destinazioni. Principalmente una, per la micro impresa, con investimenti minimi ammissibili di 20 mila euro; l’altra, destinata a imprese più strutturate, con una previsione di investimenti minimi pari a 200 mila euro e contributi a fondo perduto fino al 60 per cento dell’importo complessivo.

All’incontro in programma per le ore 21 di domani, mercoledì 20 giugno, all’Ambito Territoriale di Caccia 8via Gorgonero) a San Severino Marche interverranno Paola Fava, Consulente Fidimpresa Marche, Massimiliano Moriconi, Direttore Provinciale Macerata Fidimpresa Marche, Luciano Ramadori, Direttore Generale CNA Territoriale di Macerata.

Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.

Per maggiori informazioni 0733/27951

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA