Archivi per la Categoria: Costruzioni

Prosegue la campagna CNA per la ristrutturazione degli edifici

Prosegue la campagna CNA per la ristrutturazione degli edifici

Secondo incontro organizzato da CNA, H&D, Consorzio Grande Italia ed Eni Gas e Luce dedicato alle opportunità date dal sisma bonus, eco bonus e cessione del credito, strumenti utili e finalizzati alla riqualificazione energetica e strutturale dei condomini.

L’iniziativa si è svolta presso la CNA di Macerata ed è stata di tipo strettamente operativo. Tra i presenti amministratori di condominio, imprese, tecnici e privati cittadini, che hanno posto molte domande specifiche. I relatori hanno inoltre presentato diversi “casi scuola”; esempi di ristrutturazione in sisma bonus, eco bonus e contributi alla ricostruzione, pur sottolineando vivamente che ogni caso, ogni condominio, rappresenta un caso a sé, e bisogna fare valutazioni specifiche. Per questo hanno confermato la loro disponibilità a fornire consulenza a coloro che vogliono approfondire la tematica.

Per saperne di più è sufficiente scrivere una mail a info@mc.cna.it

Riqualificazione energetica degli edifici: il 27 giugno nuovo focus in CNA Macerata

Riqualificazione energetica degli edifici: il 27 giugno nuovo focus in CNA Macerata

Dopo la presentazione ufficiale della rete con Harley&Dikkinson, Consorzio Grande Italia, ENI Gas e Luce, l’associazione dei Progettisti sistemici e CNA Costruzioni (leggi l’articolo), finalizzata a concretizzare l’opportunità di riqualificazione energetica e sismica introdotta dai nuovi incentivi delle ultime Finanziarie (Eco bonus, Sisma bonus e cessione del credito d’imposta), CNA Macerata rilancia un workshop tematico con un focus sulle modalità di avvio delle pratiche.
Un approfondimento rispetto a quanto già illustrato nella presentazione del mese scorso (guarda il video) in cui verrà spiegato concretamente come presentare l’opportunità di riqualificazione condominiale. Attraverso esempi pratici e casi studio, giovedì 27 giugno presso la sede CNA di Macerata, verranno inoltre illustrati i possibili interventi di ricostruzione post-sisma e i casi specifici di cessione del credito.
Sessioni di lavoro separate permetteranno a tecnici, amministratori di condominio e imprese edili di interagire con gli esperti su ogni aspetto specifico del processo. Appuntamento per questa prima parte alle ore 16,30.
I lavori proseguiranno dopo le 21,15, insieme agli esperti del Consorzio Grande Italia, per la sessione specifica dedicata alle imprese edili locali impegnate nella ricostruzione.
Vista la metodologia particolarmente interattiva e personalizzata del workshop, la partecipazione ai tavoli di lavoro dovrà essere limitata; si prega pertanto chi fosse interessato ad iscriversi quanto prima inviando una mail a info@mc.cna.it o chiamare lo 0733.27951. Qui il programma della giornata: RoadShow CNA 27_6.

 

 

CNA esprime forte insoddisfazione nei confronti del Decreto “Sblocca-Cantieri”.

CNA esprime forte insoddisfazione nei confronti del Decreto “Sblocca-Cantieri”.

Nella nota di Piazza Armellini si sottolineano gli aspetti critici e le conseguenze negative dell’atteso provvedimento per le piccole e medie imprese.

“Ci aspettavamo maggiore attenzione per le piccole imprese, che continuano a registrare notevoli difficoltà nell’accedere al mercato degli appalti pubblici. Ma nulla di tutto questo purtroppo si è realizzato. Al Codice degli Appalti sono state addirittura introdotte modifiche peggiorative rispetto a quelle inserite nell’ultima Legge di Bilancio.

Questo provvedimento non è in grado di imprimere la svolta attesa in un settore – quello delle costruzioni – da sempre traino dell’intera economia del nostro Paese, ma che nell’ultimo decennio ha sofferto una crisi molto pesante e, purtroppo, ancora densa di incognite. In particolare continuano a mancare interventi che possano favorire concretamente la suddivisione in lotti dei maxi -appalti e la valorizzazione delle imprese del territorio.

Il legislatore ha manifestato, inoltre, un atteggiamento schizofrenico, che ha disorientato tutti gli operatori. È il caso della riscrittura, per la quarta volta, dell’art. 36 del Codice Appalti, relativo ai contratti sotto soglia che, nell’ultima versione, ha anche eliminato il provvedimento adottato con la Legge di Bilancio 2019, che aveva innalzato a 150mila euro la soglia per l’affidamento diretto, salutato con grande favore dalle piccole imprese.

Ritornando sul tema della suddivisione in lotti, evidenziamo che troppi affidamenti continuano ad avvenire attraverso maxi gare con lotti di importo talmente elevato da escludere di fatto gli artigiani e le piccole imprese. Vanno, dunque, individuati anche strumenti per favorire la partecipazione di artigiani e piccole imprese locali al mercato degli appalti pubblici, garantendo quella vicinanza tra fornitore e Pubblica Amministrazione che agevola gli interventi di manutenzione e assistenza, accelerando la realizzazione di lavori e la fornitura di servizi.

C’è poi la questione dell’aumento del limite di utilizzo del subappalto al 50%. Una decisione che potrebbe premiare le imprese non sufficientemente organizzate, a discapito di quelle in grado di realizzare in proprio le opere commissionate e che non trasferiscono sulle imprese più piccole responsabilità e oneri di cui dovrebbe farsi carico l’aggiudicatario.

Infine, a nostro parere, occorre realizzare su scala provinciale, gli Osservatori degli appalti pubblici di beni e servizi, indispensabili per un attento monitoraggio della qualità, della sicurezza e del corretto svolgimento dei lavori sui territori”.

Nota di CNA nazionale.

CNA Costruzioni fa squadra per la riqualificazione energetica degli edifici

CNA Costruzioni fa squadra per la riqualificazione energetica degli edifici

Harley&Dikkinson, l’associazione dei Progettisti sistemici, delle Imprese applicatrici di tecnologie e dei Gestori di soluzioni di efficienza energetica, e CNA Costruzioni, il sistema nazionale di rappresentanza dell’artigianato e delle micro, piccole e medie imprese operanti nella filiera delle costruzioni, insieme al Consorzio Grande Italia e ENI Gas e Luce presenteranno una via comune per concretizzare l’opportunità di riqualificazione energetica e sismica introdotta dai nuovi incentivi delle ultime Finanziarie (Eco bonus, Sisma bonus e cessione del credito d’imposta).

Credendo fortemente nella riqualificazione integrata, i quattro partner rappresentano una rete in grado di offrire sia interventi di riqualificazione energetica e statica di qualità sia assistenza ai condomini per utilizzare appieno gli incentivi fiscali messi a disposizione dallo Stato, nella consapevolezza che il salto di qualità della riqualificazione energetica e sismica dei condomini – vista anche la congiuntura economica del Paese –  passa per il successo della cessione del credito.

Attraverso la costruzione di un network nazionale riconoscibile dal marchio Riqualifichiamo l’Italia, i quattro partner intendono promuovere interventi di riqualificazione di tipo strutturale, vale a dire su interi stabili, contribuendo così ad accelerare notevolmente l’efficientamento energetico e la messa in sicurezza del patrimonio immobiliare dell’intero Paese, costruito nella stragrande maggioranza in epoca antecedente la normativa antisismica e senza nessuna attenzione agli aspetti energetici.

L’impegno di CNA Costruzioni, H&D, Consorzio Grande Italia e ENI Gas e Luce nel favorire interventi di qualità e finanziariamente accessibili per la valorizzazione del nostro patrimonio immobiliare rappresenta una risposta concreta per famiglie e imprese in un’ottica di sviluppo economico e sociale dell’intero Paese.

Giovedì 23 maggio alle ore 17.00, presso l’Hotel Grassetti di Corridonia (adiacente l’uscita di Macerata della SS77)  sarà presentato il progetto per la nostra provincia.

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA