Archivi per la Categoria: Commercio e Turismo

SISMA: 28 MILIONI DI EURO PER ATTIVITA’ ARTIGIANALI, DEL COMMERCIO E DEI SERVIZI PER LA RIPRESA PRODUTTIVA

SISMA: 28 MILIONI DI EURO PER ATTIVITA’ ARTIGIANALI, DEL COMMERCIO E DEI SERVIZI PER LA RIPRESA PRODUTTIVA

Oltre 28 milioni di euro a favore di attività commerciali, artigianali e di servizi delle Marche. Di questi fondi il 50 per cento è riservato alle imprese ricadenti nei comuni marchigiani del cratere sismico. Lo stabilisce il decreto firmato dal presidente e vice commissario alla Ricostruzione, Luca Ceriscioli, finalizzato a favorire la ripresa produttiva delle imprese del settore turistico, dei servizi connessi, dei pubblici esercizi, del commercio e artigianato e delle imprese che svolgono attività agrituristica.

Le imprese devono essere operative nelle 4 province marchigiane (esclusa la Provincia di Pesaro Urbino che non ha comuni nel cratere) e devono aver subìto una riduzione di fatturato almeno pari al 30% nel periodo che intercorre tra gennaio 2017 e luglio 2017 rispetto alla media dello stesso periodo dei tre anni precedenti.

In base a quanto stabilito dal decreto ministeriale i contributi concedibili sono pari al 30 per cento della riduzione del fatturato, e comunque in misura non superiore a 50.000 euro.

Gli uffici regionali nel mese di aprile effettueranno un monitoraggio a campione per valutare l’incidenza del contributo sulla riduzione del fatturato, finalizzato a verificare le condizioni per una richiesta al ministero di aumento della percentuale di contributo. L’incidenza del contributo, da stime preliminari, potrebbe assestarsi su un range che va da alcune migliaia di euro a circa 20 mila euro di contributi a fondo perduto, da utilizzare nelle imprese che abbiano sostenuto costi di produzione da utilizzare per la ripresa dell’attività.

La domanda deve essere compilata on line utilizzando la procedura di invio telematico disponibile all’indirizzo internet https://sigef.regione.marche.it/ a partire dal 14 maggio fino a 30 giugno, periodo in cui i funzionari regionali saranno presenti sul territorio per dare informazioni a Comuni, imprese e associazioni.

La graduatoria delle domande di contributo è redatta in ordine decrescente sulla base dell’entità, in percentuale, della riduzione del fatturato subìta dalle imprese beneficiarie. L’erogazione della prima quota pari al 70 per cento del contributo concesso verrà versata entro 30 giorni dalla data del provvedimento di concessione ed è subordinata alla presentazione di una polizza fideiussoria bancaria o assicurativa.

INFO: CNA Territoriale di Macerata, Federica Carosi 0733/27951

MACERATA, ACCESSO AL CENTRO STORICO: IL 6 APRILE PRESENTAZIONE DEL VADEMECUM PER LE IMPRESE

MACERATA, ACCESSO AL CENTRO STORICO: IL 6 APRILE PRESENTAZIONE DEL VADEMECUM PER LE IMPRESE

Accesso al centro storico di Macerata: la CNA organizza un incontro per approfondire le questioni legate a questo tema, in programma per il prossimo venerdì 6 aprile, alle ore 14,30, nella sala riunioni della sede territoriale di Via Zincone n. 20.

In particolare, grazie alla presenza dell’Assessore Mario Iesari, sarà presentato il vademecum elaborato appositamente per gli artigiani che hanno necessità di entrare in centro storico e quindi superare i varchi con le telecamere.
Le categorie maggiormente coinvolte da questa problematica sono gli impiantisti, che effettuano manutenzioni o riparazioni, idraulici, elettricisti, antennisti, così come le imprese edili che accedono al cuore della città per brevi o lunghi periodi. Caso a parte è quello del cantiere edile che, visto il prolungarsi della presenza, deve ricorrere a strumenti alternativi rispetto al permesso. Altra categoria interessata è quella degli agenti di commercio, assidui frequentatori del centro.
Considerato che si tratta di esigenze molto diverse fra loro, si è pensato allo strumento del  vademecum per rendere semplice e veloce l’individuazione della soluzione più adatta a ciascuno: dal permesso annuale al giornaliero, alla fascia oraria, passando per una serie di soluzioni da illustrare.
L’incontro è organizzato anche con l’obiettivo di ascoltare esigenze specifiche delle categorie presenti.
INFO: CNA Territoriale di Macerata, resp. Federica Carosi, 0733/27951
CENTRO STORICO DI MACERATA: MODALITA’ DI ACCESSO PIU’ SEMPLICI PER FAVORIRE CHI LAVORA

CENTRO STORICO DI MACERATA: MODALITA’ DI ACCESSO PIU’ SEMPLICI PER FAVORIRE CHI LAVORA

Affrontare la questione del commercio nel centro storico di Macerata, e della sua sopravvivenza, è un problema purtroppo annoso, di non facile risoluzione e fortemente collegato ad una grande varietà di aspetti che incidono in maniera determinante.

La CNA Territoriale di Macerata ritiene, anche a seguito del malcontento dimostrato nell’ultimo Consiglio Comunale dagli esercenti, che sia necessario mettere in campo modalità più flessibili e semplici per un accesso al centro storico in tempo reale, nel rispetto delle esigenze che si manifestano da parte di chi lavora e di coloro che devono usufruire dei servizi.

L’associazione di categoria si impegna a veicolare a tutti gli artigiani che possono essere interessati alla sosta temporanea il decalogo approntato dal Comune per accedere al centro di Macerata e sta valutando di proporsi come tramite per un accesso intelligente al cuore della città per facilitare la procedura di ottenimento del permesso.

La CNA Territoriale ritiene che l’Amministrazione Comunale debba assumere un ruolo di coordinamento non più rinviabile, perché il commercio si viene configurando come un problema articolato e complesso che riguarda non solo gli esercenti, ma anche gli artigiani, i residenti, e, ad esempio, tutto quanto attiene alla viabilità fino a comprendere anche lo sviluppo di attività culturali e così via.

CNA chiede maggiore dialogo e auspica che l’Amministrazione Comunale si faccia promotrice di un incontro con chi rappresenta tutte le realtà coinvolte, così da arrivare ad un progetto realmente condiviso attraverso cui il centro storico possa trovare un’effettiva possibilità di futuro.

Un dialogo necessario non solo per il tessuto imprenditoriale e commerciale, ma per la stessa comunità.

 

TURISMO. CNA ENTRA NEL COMITATO PERMANENTE DI PROMOZIONE PER DARE VOCE A TUTTA LA FILIERA

TURISMO. CNA ENTRA NEL COMITATO PERMANENTE DI PROMOZIONE PER DARE VOCE A TUTTA LA FILIERA

CNA entra nel Comitato permanente di promozione del turismo in Italia. Lo stabilisce un decreto datato 28 febbraio e firmato dal ministro Dario Franceschini. Costituito nel 2014, il Comitato ha lo scopo di strutturare in maniera omogenea la strategia per potenziare l’attività di promozione del turismo, settore che già oggi rappresenta uno dei pilastri dell’economia con numeri tutti in forte aumento. CNA è decisa a portare nel Comitato, in linea con la propria piattaforma associativa, il contributo allo sviluppo di questo eccezionale fattore di crescita. Forte del consenso di oltre 40mila imprese turistiche associate e del continuo confronto con tutti i soggetti del settore, CNA darà voce all’intera filiera del turismo, non solo agli operatori tradizionali ma, fatto ancor più rilevante, agli artigiani del turismo, portatori di istanze e di potenzialità nuove e tutte da valorizzare”. Lo dichiara il presidente nazionale di CNA Turismo e Commercio, Luca Tonini, che rappresenta CNA nel Comitato.

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA