Archivi per la Categoria: Artistico Tradizionale

Micam e altre fiere internazionali strumento ordinario di promozione per la moda

Micam e altre fiere internazionali strumento ordinario di promozione per la moda

CNA presente alla fiera milanese e alla Première Vision – Leather Manifacturing di Parigi, chiede alla Regione di fare degli appuntamenti fieristici uno strumento ordinario: “ basta iniziative occasionali”.

L’approccio alle fiere e il rapporto con i mercati sono mutati: di fronte a nuovi scenari economici e produttivi, gli imprenditori sanno bene che la fiera non decide le sorti di un intero anno di vendite, ma aiuta a finalizzare il lavoro dei mesi precedenti e consolidare i contatti. Azioni mirate e ben ponderate possono così trovare terreno fertile negli stand e contribuire al raggiungimento di un risultato positivo.

“Il contesto della fiera resta molto difficile e ancor di più lo è l’edizione di TheMicam di febbraio – riferisce il portavoce calzatura e pelletteria di CNA Gianluca Mecozzi – soprattutto perché in questo settore tardano ad arrivare segnali di ripresa concreti”.

Sono, infatti, ancora all’ordine del giorno dazi doganali, embarghi, svalutazione delle monete, incertezze date dai governi e molte altre questioni irrisolte; tutti ostacoli che determinano cali considerevoli dei volumi dell’export in Paesi cardine per l’economia calzaturiera come la Russia che segna ancora -19%. Su questo fronte Mecozzi sottolinea come “se tengono bene i mercati della Svizzera e dell’Olanda, si confermano inaffrontabili invece quelli degli Stati Uniti, dove viene chiesta contemporaneamente alta qualità e prezzi quasi irrisori”.

Sembrano lontani nuovi mercati in grado di sostituire la Russia dei tempi d’oro e nemmeno la Cina lo è, soprattutto dopo il “passo falso” da -10% di export. Nonostante tutto: “la piccola impresa del calzaturiero è comunque presente al Micam – conferma Mecozzi – con la forza e la grinta che le contraddistinguono. La sneaker ormai è la regina della fiera, avendo fatto tabula rasa di tutto, compresa la scarpa elegante sia da uomo che da donna. E’ comoda ed è stata sdoganata anche per gli outfit e i contesti più classici e formali”.

Da parte di CNA Federmoda, quindi, un appello alla Regione Marche per normalizzare la partecipazione agli appuntamenti fieristici. L’ente, a breve, rinnoverà il piano triennale 2019-2021 per l’internazionalizzazione e la promozione all’estero del Made in Marche; se la fiera è solo una delle fasi di un lavoro che continua tutto l’anno, le politiche di scambi internazionali devono perdere il carattere di occasionalità avuto fino ad ora. Per sostenere la competitività delle nostre imprese, l’internazionalizzazione deve diventare uno strumento strategico ordinario. Le proposte di CNA in questo senso non mancano: potenziare gli incoming da fare direttamente in azienda; investire sulla creazione di partnership con buyer e agenzie; creare presupposti per sviluppi concreti allestendo, ad esempio, corner stagionali nelle più importanti capitali europee…

Subito dopo il Micam a Milano, la CNA sarà presente alla Première Vision – Leather Manifacturing di Parigi dal 12 al 14 febbraio (hall 3, stand C22): “grazie ad un progetto sviluppato da CNA Federmoda nazionale e Agenzia ICE – riferisce Giammarco Ferranti, responsabile Federmoda di CNA Fermo e Macerata – abbiamo dato l’opportunità a 3 aziende del distretto fermano-maceratese di partecipare gratuitamente alla fiera degli accessori e della componentistica per calzature, abbigliamento, pelletteria, destinata al mondo della fornitura e sub fornitura del settore moda. Sono state selezionate 8 aziende italiane che esporranno nello stand di CNA e ICE, sotto gli occhi di responsabili stile e ricerca e coordinatori acquisti e materiali per i brand”.

Le aziende marchigiane partecipanti sono: Calzaturificio Gianros di Casette d’Ete, Kazed e Pelletteria Ni.Va entrambi di Tolentino.

ACCORDO CNA – SIAE: SCONTI FINO AL 40% PER GLI ASSOCIATI

Accordo cna siae

Gli accordi CNA/SIAE sono prorogati fino al 30 giugno 2019, per i nostri artigiani questa Convenzione significa risparmiare sulle tariffe Siae per la diffusione di musica nelle proprie attività aperte al pubblico. Le imprese interessate a questo adempimento e che possono usufruire degli sconti riservati agli associati CNA sono tutte quelle che utilizzano musica d’ambiente in questi settori:

– Esercizi commerciali e artigiani (ad esempio acconciatori): riduzione 25%

– Bar e Ristoranti: riduzione 15%

– Alberghi e Villaggi Turistici: riduzione 15%

– Campeggi: riduzione 15%

– Centri Fitness: riduzione 10%

– Trattenimenti musicali senza ballo (concertini): riduzione 10%

– Settore trasporto persone: riduzione 40%

Per avere il modello di pagamento cartaceo da presentare alla Siae e per tutte le informazioni sulla Convenzione, le imprese possono rivolgersi agli uffici territoriali CNA di riferimento.

TTG DI RIMINI: CNA MACERATA IN FIERA PER PRESENTARE PERCORSI DI TURISMO ESPERIENZIALE

TTG DI RIMINI: CNA MACERATA IN FIERA PER PRESENTARE PERCORSI DI TURISMO ESPERIENZIALE

La CNA Territoriale di Macerata sarà presente alla 55° TTG Travel Experience di Rimini (10-12 ottobre 2018), fiera dedicata al turismo e all’accoglienza: all’interno dello stand della Regione Marche presenterà il catalogo “Macerata in mostra – Esperienze di viaggio nella terra delle armonie”.

Per la nostra associazione il sostegno di questo settore è strategico – afferma il Presidente Territoriale Giorgio Liglianifavorendo la progettazione di offerte turistiche di breve periodo e rimodulando proposte capaci di catturare i desideri di viaggio anche di coloro che si spostano per pochi giorni, con l’obiettivo di generare l’aumento delle presenze e della spesa media dei visitatori”.

Dello stesso avviso Luciano Ramadori, Direttore Generale della CNA di Macerata: “Per il secondo anno sviluppiamo progetti riguardanti il settore turistico, sempre con lo sguardo rivolto al turismo esperienziale. Siamo convinti che, attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale, paesaggistico ed enogastronomico del territorio passi gran parte delle nostre possibilità di rilancio. Fondamentale è riuscire a costituire un’offerta integrata e di qualità, capace di attrarre l’interesse del pubblico di riferimento, vincendo la sfida della competizione globale”.

La presenza di CNA Macerata in fiera è un risultato possibile grazie al corso di formazione per gli operatori del settore organizzato da CNA, con il sostegno della Camera di Commercio e in collaborazione con Marco Cocciarini e la società Globe Inside, che si sono occupati delle docenze. I partecipanti al corso hanno preparato una scheda di offerta turistica di tipo esperienziale, che è stata inserita all’interno del catalogo “Macerata in mostra – Esperienze di viaggio nella terra delle armonie”. Le proposte abbracciano esperienze particolari e suggestive, come la partecipazione a fasi della transumanza degli ovini, laboratori legati alla moda, alla norcineria, alla produzione di vino e alla pesca. Si tratta di percorsi costruiti per far vivere al viaggiatore uno spaccato di vita sul territorio, favorirne la conoscenza, l’apprezzamento e, una volta ritornato a casa, il racconto dell’esperienza vissuta come qualcosa di unico.

CNA E AIRBNB PARTNER NEL TURISMO ESPERIENZIALE: OPPORTUNITA’ PER LE IMPRESE DI DIVENTARE HOST

CNA E AIRBNB PARTNER NEL TURISMO ESPERIENZIALE: OPPORTUNITA’ PER LE IMPRESE DI DIVENTARE HOST

CNA e Airbnb diventano partner nel turismo esperienziale. Quarantamila imprese rappresentate dalla CNA nella filiera dell’artigianato legato al turismo saranno invitate a diventare “host di esperienze” di Airbnb. Le imprese di CNA, una volta completato l’iter che le riconoscerà “host”, potranno farsi conoscere dagli oltre 300 milioni di membri della community del portale (7,8 milioni di viaggiatori lo scorso anno).
Le “esperienze” di Airbnb sono attività offerte da imprese e persone residenti, non necessariamente legate al soggiorno. La base comune viene da un nuovo modo di viaggiare che sta affermandosi: esperienziale, appunto. Un tipo di vacanza dove il viaggiatore è alla ricerca di qualcosa in più di qualche foto ricordo: le emozioni di un’esperienza unica, legata alle tradizioni locali, e un bagaglio culturale arricchito.
Il turismo esperienziale è un mercato che oggi in Europa vale oltre 40 miliardi di euro ( fonte Wit 2016) e un turista su tre (il 33%) vuole essere protagonista del proprio viaggio. Un business enorme, specialmente in Italia, se consideriamo che nel 2016 i consumi turistici nel nostro Paese sono stati pari a 93,9 miliardi di cui 36,4 riconducibili alla domanda straniera, il 38,7% del totale (Fonte XXI Rapporto sul turismo italiano curato da Iriss-Cnr).

Luca Tonini, Presidente nazionale CNA Turismo e Commercio, ha dichiarato: “CNA ed Airbnb diventano partner in un innovativo accordo mirato alla promozione delle eccellenze del nostro Paese come volano dell’offerta turistica del territorio. La Cna rappresenta migliaia di artigiani e di imprenditori piccoli e medi che contribuiscono profondamente alla caratterizzazione di un territorio e che rendono la visita e il viaggio una vera e propria esperienza. Si tratta di imprese impegnate nella produzione di eccellenze agroalimentari e di lavorazioni artigianali tipiche, dal legno alla pelletteria, dalla ceramica al ferro battuto, che compongono un autentico patrimonio culturale immateriale del nostro Paese.”
Alessandro Tommasi, Public Policy Airbnb Italia, ha spiegato: “La collaborazione che andiamo ad avviare insieme a CNA ci rende molto orgogliosi e crediamo che possa essere un veicolo importante per promuovere ulteriormente il Made in Italy nel mondo e supportando le attività locali del territorio. CNA è la prima associazione di artigiani e piccoli imprenditori con la quale abbiamo deciso di lavorare sin dal lancio delle esperienze a Firenze, oltre un anno fa: complimenti a un’Associazione che ha colto la possibilità di rilanciare su scala globale i propri associati pur permettendo loro di mantenere una scala autentica e locale”.
Cristiano Tomei, Responsabile nazionale CNA Turismo e Commercio, ha commentato: “L’accordo tra CNA e Airbnb rientra tra le linee guida di CNA Turismo e Commercio e coglie in peno l’obiettivo strategico di potenziare il turismo esperienziale che risponde ad una vasta domanda di turisti, soprattutto stranieri che arrivano in Italia per visitare il nostro Paese ed effettuare delle esperienze uniche nei nostri territori. I 40.000 artigiani del turismo di CNA rappresentano una risorsa per dare una risposta forte a questa domanda”.
Caterina Manzi, Market Manager Airbnb Italia e responsabile del programma esperienze, ha spiegato: “Le Esperienze Italiane hanno riscosso un grande successo dal loro lancio: Roma e Firenze sono tra i primi 10 mercati al mondo per numero di prenotazioni, e per alcuni host Italiani sono stati l’opportunità di avviare o rilanciare il loro business, determinando un vero cambio di vita. Grazie a questa partnership speriamo di offrire questa opportunità a sempre più professionisti, e di allargare la nostra offerta anche ai centri minori.

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA