Archivi per la Categoria: Servizi

CARBURANTI. FATTURAZIONE ELETTRONICA: VANTAGGI PER GLI ASSOCIATI CON L’ACCORDO CNA E BIM – DKV

CARBURANTI. FATTURAZIONE ELETTRONICA: VANTAGGI PER GLI ASSOCIATI CON L’ACCORDO CNA E BIM – DKV

Dal 1° luglio prossimo entrerà in vigore l’obbligo di FATTURAZIONE ELETTRONICA per acquisti di carburanti (BENZINA e GASOLIO) per soggetti IVA (sono comprese tutte le imprese e i professionisti che vogliono detrarre il carburante sia come costo che come Iva).

L’acquisto di carburante può essere effettuato solamente attraverso forme di pagamento tracciabili, tra cui carte di credito, di debito o carte prepagate e ricaricabili, pena l’indetraibilità dell’Iva e la non deducibilità del costo del carburante dal reddito. Il soggetto erogatore (stazione di servizio) dovrà emettere fattura elettronica all’acquirente.

Le sole ditte CLIENTI che hanno il servizio di contabilità “attivo” presso la nostra Società di servizi potranno DELEGARE a RICEVERE, per loro conto, la fattura elettronica di uno o più mezzi posseduti, trasformando così un odioso balzello burocratico in una vera semplificazione. Detta modalità potrà poi essere consolidata con l’estensione dell’obbligo al 01/01/2019 della Fattura Elettronica tra privati, in quanto sarà possibile, di fatto, essere pronti a gestire con le nuove modalità sia il ciclo attivo che passivo della fatturazione.

 Anche i Consorzi o Cooperative che acquistano all’ingrosso i carburanti per i soci debbono emettere fattura elettronica nei confronti di questi ultimi.

Per agevolare le imprese associate in questa nuova modalità di pagamento e fatturazione, CNA Marche ha stipulato un accordo di collaborazione con BIM – DKV per la fornitura a condizioni estremamente interessanti di una carta carburante valida per oltre 7200 stazioni di servizio in tutta Italia e 43000 stazioni in Europa. La carta non vincola a nessuna compagnia petrolifera e comprende anche le cosiddette “pompe bianche”. Con la carta si potrà ricevere un’unica fattura elettronica al mese (con grande vantaggio burocratico e amministrativo) ed in regime di “reverse charge” ovvero senza l’addebito dell’IVA. Inoltre con l’attivazione della CARTA si potrà scaricare una App gratuita che indica le stazioni convenzionate DKV più vicine e il minor costo carburante rilevato.

Si tratta di una opportunità unica in quanto la carta DKV non ha costi di attivazione o gestione, né richiede fideiussioni o altre garanzie.

Non esitate a contattare le nostre sedi territoriali che sono a disposizione per ogni informazione.

Si ricorda che l’obbligo della fatturazione elettronica dal 1 luglio è in vigore anche per le prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese operanti nel quadro di un contratto di appalto con un’amministrazione pubblica.


CONTRIBUTI E FONDI PERDUTI PER RICOSTRUZIONE E SVILUPPO: DOMANI INCONTRO INFORMATIVO A SAN SEVERINO MARCHE

CONTRIBUTI E FONDI PERDUTI PER RICOSTRUZIONE E SVILUPPO: DOMANI INCONTRO INFORMATIVO A SAN SEVERINO MARCHE

Danni del terremoto, ricostruzione e ripartenza delle attività produttive. Sono circa 74 milioni di euro i fondi già a disposizione di cittadini e imprese e fondi che stanno per essere resi operativi con l’emanazione di specifici bandi da parte della Regione Marche.

SUPPORTO ALLA COMPETITIVITA’ NELLE AREE COLPITE. Operativo a breve, attraverso il P.o.r, il fondo ha una dotazione di 15 milioni di Euro. La finalità è il supporto alla competitività del Made in Italy ai fini della rivitalizzazione delle filiere produttive colpite dal terremoto. Potranno partecipare micro, piccole e medie imprese costituite in forma aggregata tramite un contratto di rete o un’associazione di imprese a carattere temporaneo. Nonché i consorzi. Sono ammissibili esclusivamente gli investimenti ancora da realizzare e sono previsti contributi a fondo perduto fino al 60 per cento dell’investimento previsto.

DANNI DIRETTI E INDIRETTI. La misura è già attiva e ha una dotazione di 28 milioni di euro per aiutare le imprese che hanno subito danni diretti o indiretti a seguito degli eventi sismici. Possono presentare domanda le aziende che hanno subito una riduzione del fatturato. Riduzione calcolata sulla media gennaio/luglio del 204, 2015 e 2016 e confrontata con lo stesso periodo del 2017. Il bando scadrà il prossimo 30 giugno.

SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI. A breve saranno operativi, infine, altri due bandi con una ulteriore dotazione complessiva di 31 milioni di euro, destinati agli investimenti realizzati nei comuni del cratere sismico. Le disposizioni avranno diverse destinazioni. Principalmente una, per la micro impresa, con investimenti minimi ammissibili di 20 mila euro; l’altra, destinata a imprese più strutturate, con una previsione di investimenti minimi pari a 200 mila euro e contributi a fondo perduto fino al 60 per cento dell’importo complessivo.

All’incontro in programma per le ore 21 di domani, mercoledì 20 giugno, all’Ambito Territoriale di Caccia 8via Gorgonero) a San Severino Marche interverranno Paola Fava, Consulente Fidimpresa Marche, Massimiliano Moriconi, Direttore Provinciale Macerata Fidimpresa Marche, Luciano Ramadori, Direttore Generale CNA Territoriale di Macerata.

Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.

Per maggiori informazioni 0733/27951

CNA FITA. L’AUTOTRASPORTO MERCI CHIEDE STRADA: CONVEGNO IL 23 GIUGNO A TOLENTINO

CNA FITA. L’AUTOTRASPORTO MERCI CHIEDE STRADA: CONVEGNO IL 23 GIUGNO A TOLENTINO

Appuntamento informativo sulle novità legislative e contrattuali dell’autotrasporto il prossimo sabato 23 giugno 2018 alle 10.30 a Tolentino, via Sacharov 1  (zona industriale Cisterna). Ad organizzarlo sono la CNA Fita di Macerata e BIM Service Dkv, nell’ambito della Festa del Camionista organizzata da Tolentino Truck Team Association.

Titolo del convegno “L’autotrasporto merci chiede strada – Tra problemi sindacali del settore e scenari normativi, le novità del CCNL ed il supporto di servizi specifici per il settore”.
Interveranno:
Riccardo Battisti – Responsabile CNA Fita Marche
Simone Antolini – Portavoce CNA Fita territoriale Macerata
Mauro Miconi – Presidente Tolentino Truck Team Association
Carlo Pagani – Responsabile commerciale BIM Service – conc. DKV Italia
La partecipazione è gratuita e l’invito è esteso a tutti gli operatori dell’autotrasporto, titolari, autisti, personale dell’amministrazione, addetti alla logistica, consulenti.

INFO: CNA Terr.le Macerata, 0733/27951

SISMA: SETTANTAQUATTRO MILIONI DI EURO PER SOSTENERE L’ECONOMIA DELL’AREA DEL CRATERE

SISMA: SETTANTAQUATTRO MILIONI DI EURO PER SOSTENERE L’ECONOMIA DELL’AREA DEL CRATERE

Danni del terremoto, ricostruzione e ripartenza delle attività produttive. Sono circa 74 milioni di euro i fondi già a disposizione di cittadini e imprese e fondi che stanno per essere resi operativi con l’emanazione di specifici bandi da parte della Regione Marche.

SUPPORTO ALLA COMPETITIVITA’ NELLE AREE COLPITE. Operativo a breve, attraverso il P.o.r, il fondo ha una dotazione di 15 milioni di Euro. La finalità è il supporto alla competitività del Made in Italy ai fini della rivitalizzazione delle filiere produttive colpite dal terremoto. Potranno partecipare micro, piccole e medie imprese costituite in forma aggregata tramite un contratto di rete o un’associazione di imprese a carattere temporaneo. Nonché i consorzi. Sono ammissibili esclusivamente gli investimenti ancora da realizzare e sono previsti contributi a fondo perduto fino al 60 per cento dell’investimento previsto.

DANNI DIRETTI E INDIRETTI. La misura è già attiva e ha una dotazione di 28 milioni di euro per aiutare le imprese che hanno subito danni diretti o indiretti a seguito degli eventi sismici. Possono presentare domanda le aziende che hanno subito una riduzione del fatturato. Riduzione calcolata sulla media gennaio/luglio del 204, 2015 e 2016 e confrontata con lo stesso periodo del 2017. Il bando scadrà il prossimo 30 giugno.

SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI. A breve saranno operativi, infine, altri due bandi con una ulteriore dotazione complessiva di 31 milioni di euro, destinati agli investimenti realizzati nei comuni del cratere sismico. Le disposizioni avranno diverse destinazioni. Principalmente una, per la micro impresa, con investimenti minimi ammissibili di 20 mila euro; l’altra, destinata a imprese più strutturate, con una previsione di investimenti minimi pari a 200 mila euro e contributi a fondo perduto fino al 60 per cento dell’importo complessivo.

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA