Archivi per la Categoria: Area

OGGI A TOLENTINO VISITA AGLI IMPIANTI DEL COSMARI E FOCUS SU UTILIZZO MACERIE DEL SISMA

OGGI A TOLENTINO VISITA AGLI IMPIANTI DEL COSMARI E FOCUS SU UTILIZZO MACERIE DEL SISMA

Incentivare il riutilizzo delle materie prime e seconde frutto della raccolta e cernita delle macerie, velocizzare la procedura, trovare ulteriori aree di stoccaggio, deposito e lavorazione del materiale, soprattutto in vista delle tonnellate che arriveranno da sgomberi e demolizioni private.

Sono le proposte della CNA Territoriale di Macerata che, tramite il Presidente Ligliani, il Direttore Ramadori e il responsabile regionale Costruzioni Bilei, ha presentato questa mattina nell’incontro organizzato al Cosmari di Tolentino, alla presenza dei vertici del consorzio Calcagnini e Giampaoli, del Sindaco Pezzanesi e dell’assessore regionale Sciapichetti.

La mattinata si è aperta con la visita all’impianto del consorzio tolentinate con il direttore generale Giuseppe Giampaoli.

Ottimo il lavoro svolto dal Cosmari, che sta seguendo un piano di recupero realmente virtuoso – riferiscono Giorgio Ligliani e Luciano Ramadori oggi intendiamo fare il punto della situazione su uno degli aspetti più delicati della partita del post sisma. Le aziende che trasformano e riutilizzano le materie derivate vanno coinvolte, come già sta facendo il Cosmari, e integrate nella filiera, dando la possibilità di usare i materiali anche fuori dal contesto della ricostruzione, riducendo così l’impatto ambientale”. Marco Bilei, responsabile regionale CNA Costruzioni, a proposito della prospettiva della ricostruzione pesante, ha parlato di “protocollo di riutilizzo” da far sottoscrivere alle istituzioni, ricordando che “le imprese sono interessate a partecipare alla fase di ricostruzione nonostante una normativa che richiede una forte strutturazione e non favorisce le pmi che cercano di uscire dalla crisi. Se consideriamo il pagamento dei lavori per stati di avanzamento, infatti, il rischio è che siano coinvolte nella ricostruzione solo le imprese con grande capacità finanziaria”. Bilei ha accolto con favore l’iniziativa di Cosmari, d’accordo con la Regione Marche, di offrire al prezzo calmierato di 5 euro a tonnellata i materiali recuperati dalle macerie.

Il vice presidente del Cosmari Rosalia Calcagnini e il direttore Giampaoli hanno fornito i dati relativi al trattamento delle macerie, iniziato a dicembre scorso con la cartiera di Pioraco: 68 mila le tonnellate di macerie pubbliche lavorate fino ad oggi, al ritmo di circa 800 tonnellate al giorno cernite, quasi manualmente, dal personale che è arrivato a 468 unità; un nuovo impianto a nastro che sarà terminato nell’arco di qualche settimana e un ulteriore spazio di deposito a San Ginesio; un giro d’affari di 800 mila euro di lavori affidati ai privati locali e del Fermano, relativi al trattamento di rifiuti di origine animale, amianto, ritiro macerie e trasporti extra, pinzatura e così via.

Gianni Corvatta, chimico ed ex direttore tecnico scientifico di Arpa Marche, ha posto l’attenzione su come il sottoprodotto derivato dal trattamento delle macerie presenti le caratteristiche previste dalla normativa UNI e sull’importanza del suo riutilizzo, per evitare il depauperamento delle risorse naturali.

Il Sindaco di Tolentino Pezzanesi, nel suo intervento, ha ringraziato CNA per la disponibilità e l’azione concreta sul territorio, chiedendo all’associazione di farsi portavoce presso le istituzioni delle criticità e delle problematiche della popolazione ormai allo stremo e che vive una condizione di profondo stress.

Le conclusioni sono state affidate all’assessore regionale Angelo Sciapichetti, che ha convenuto con l’associazione sulla possibilità di rivedere l’impianto normativo già definito, ricordando come il nuovo commissario abbia già dato disponibilità a rivedere quelle norme che bloccano la partenza almeno della ricostruzione leggera.

CNA MACERATA: 8 ITINERARI ARTIGIANI NELLE TERRE DELL’INFINITO

CNA MACERATA: 8 ITINERARI ARTIGIANI NELLE TERRE DELL’INFINITO

Proseguono gli “8 itinerari nelle terre dell’infinito” organizzati dalla CNA Territoriale di Macerata: progetto di promozione dell’artigianato artistico tipico e tradizionale, finanziato dalla Regione Marche, prevede l’allestimento di location destinate alla vendita e alla promozione delle eccellenze e l’organizzazione di visite guidate nelle botteghe artigiane.

L’obiettivo è creare una rete tra gli artigiani manifatturieri, quelli del settore agroalimentare e le bellezze culturali presenti sul territorio maceratese, attraverso un programma di promozione turistica con cui valorizzare ogni tassello di quello che può costituire un circuito turistico unico.

Ciascun itinerario prevede la visita al laboratorio artigianale, quella culturale ai centri storici dei paesi coinvolti, per concludere con una degustazione di prodotti tipici. Fanno parte del progetto i Maestri Artigiani della lavorazione dell’argento, del vetro a mano e a soffio, del restauro di opere d’arte, delle sculture e dei gioielli, della scarpa su misura fatta a mano, dei tessuti, della ceramica e della maiolica. Gli itinerari coinvolgono otto centri del Maceratese quali Apiro, Appignano, Civitanova Alta, Macerata, Mogliano, Montecassiano, Monte San Giusto e Monte San Martino.

A Camerino, inoltre, presso la sede CNA di Torre del Parco, CNA ha allestito un corner permanente di promozione dell’artigianato con i migliori manufatti delle nostre aziende locali;  il corner di Camerino  è sempre visitabile.

Info: CNA Macerata, 0733/27951

GESTIONE, TRASPORTO E UTILIZZO DELLE MACERIE DEL SISMA: IL 20 SETTEMBRE INCONTRO AL COSMARI DI TOLENTINO

GESTIONE, TRASPORTO E UTILIZZO DELLE MACERIE DEL SISMA: IL 20 SETTEMBRE INCONTRO AL COSMARI DI TOLENTINO

Un milione di tonnellate nella provincia di Macerata, un milione nelle province di Fermo e Ascoli Piceno: dopo i sismi del 2016 le macerie pubbliche dei territori colpiti ammontano complessivamente a 2 milioni di tonnellate. La stima delle macerie provenienti da fabbricati privati ne prevede altrettante.

La situazione è fotografata dai dati riferiti dal dottor Gianni Corvatta, chimico ed ex direttore tecnico scientifico di Arpa Marche, che aggiunge: “Attraverso l’attività di cernita e gestione affidata al Consorzio Cosmari sono già state trattate 56 mila tonnellate, oggetto di trasporto, cernita e invio agli impianti di recupero. Per il resto si tratta di tonnellate di macerie, in parte già a terra, ma che arriveranno soprattutto dalle demolizioni di strutture pubbliche”.

Il 98% delle macerie è costituito da inerti, per lo più pietre e mattoni, oltre a legno, ferro, plastica e rame.

L’obiettivo dell’incontro organizzato al Cosmari – spiegano il Presidente Territoriale CNA Macerata Giorgio Ligliani e il Direttore Generale Luciano Ramadoriè quello di fare un punto della situazione: vorremmo sia predisposto un piano per il riutilizzo delle materie prime e seconde recuperate dalle macerie, verificando prima di tutto la possibilità di accelerare la filiera del recupero stesso. E’ necessario renderla più fluida, conferendo quindi un valore a questi materiali, attraverso un progetto di utilizzo che può essere anche non immediato e fuori dal contesto della ricostruzione”.

Gestione, trasporto e utilizzo delle macerie del sisma: una sfida per la buona ricostruzione” è il titolo dell’incontro organizzato dalla CNA di Macerata e patrocinato dalla Regione Marche, che si terrà il prossimo mercoledì 20 settembre 2017, alle 10,30, al Cosmari di Tolentino.

La mattinata si aprirà con la visita agli impianti del consorzio, per proseguire con una tavola rotonda che vedrà gli interventi di: Graziano Ciurlanti, Presidente Cosmari, Giuseppe Pezzanesi, Sindaco di Tolentino, Giorgio Ligliani,  Presidente CNA Macerata, Giuseppe Giampaoli, Direttore Generale Cosmari, Gianni Corvatta, chimico ex Direttore Tecnico Scientifico Arpa Marche, Marco Bilei, Responsabile Regionale CNA Costruzioni; le conclusioni saranno affidate all’Assessore Regionale Angelo Sciapichetti.

 

AGGIORNAMENTO RSPP: ISCRIZIONI APERTE PER IL CORSO DI OTTOBRE A MACERATA

AGGIORNAMENTO RSPP: ISCRIZIONI APERTE PER IL CORSO DI OTTOBRE A MACERATA

La CNA organizza il corso di formazione per Aggiornamento del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) che è OBBLIGATORIO in base al D.Lgs81/08.

Si ricorda che che la mancata formazione comporta sanzioni da parte degli organi ispettivi.

DATE

9/10/11/12 OTTOBRE 2017, ore 18

Sede del corso: Sede CNA Macerata, via Zincone n.20

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 6/10/2017 e il suddetto corso avrà luogo al raggiungimento di almeno 15 partecipanti, altrimenti le date potranno subire variazioni.

Per informazioni e iscrizioni: CNA Porto Sant’Elpidio 0734/992746, formazione@cnafermo.it, Massimiliano Felicioni 335/5357011 oppure Andrea Caranfa 329/0607211

Pagine:
Pagine:
Pagine:

CNA Macerata
Partita Iva 01475080436
Via Zincone, 20 - 62100 Macerata
Tel: +39.0733.27951 Fax: +39.0733.279527

Dove siamo

Powered by
SIXTEMA SpA